La Costa del Sud in Trekking Bike

Inauguriamo oggi una serie di itinerari cicloturistici che vogliamo consigliare ai nostri visitatori. Nell’occasione ringraziamo per la collaborazione anche Ichnusa Bike perchè l’itinerario che vi andremo a proporre è uno dei tracciati che Marcello ed i suoi collaboratori propongono su Ichnusa Bike.

L’itinerario che vogliamo proporvi oggi è “La Costa del Sud”, un viaggio nel sud ovest sardo, un percorso facile, adatto a tutti che vi permetterà di conoscere la storia, le tradizioni, l’architettura e le spiagge di questo tratto di Sardegna dove promontori rocciosi, calette appartate, isole e torrette di avvistamento hanno come sfondo il verde della costa e l’azzurro del mare dalle acque limpidissime. Il percorso è adatto a tutti anche a famiglie con bambini. Si tratta di un percorso da affrontare con una trekking bike.

Si tratta di un percorso di 6 giorni articolato su 255km, con partenza da Iglesias ed arrivo nella splendida Chia. Ecco il programma giornaliero di questo tour:

Giorno 1: Verso il mare – Da Iglesias, passando per il villaggio minerario di Fluminimaggiore sino ai paesaggi selvaggi di Capo Pecora, Lungo la tappa, sarà possibile visitare alcuni interessanti siti come il Tempio punico-romano di Antas, le grotte naturali di Su Mannau con i suoi 6 km di ampie sale, gallerie e pozzi. In bici: min 32 /max 42,50 chilometri – Dislivello: 600 -800 metri.

Giorno 2: Il Pan di Zucchero – Probabilmente il giorno più difficile di questa vacanza in bicicletta. Dopo aver attraversato il villaggio minerario di Bugerru inizierà una serie di salite impegnative che vi porterà sino al borgo di Nebida da dove inizierà nuovamente la discesa verso il mare. Durante la tappa vi suggeriamo una sosta nella piccola insenatura di Cala Domestica e una breve sosta caffè nella passeggiata di Nebida con vista sul bianco faraglione del Pan di Zucchero. In Bici:  51,50 chilometri  – Dislivello: 780 metri.

Giorno 3: L’Isola nell’Isola – Imbarco per Carloforte, cittadina di mare la cui architettura, il dialetto e le tradizioni, richiamano le origini liguri dei suoi abitanti. Una volta sbarcati sull’isola, proseguirete per una escursione che tra monumenti naturali, spiagge, e antiche tonnare vi permetterà di visitare ‘Isola di S. Pietro. In Bici: min 32 /max 42 chilometri – Dislivello: 389 metri.

Giorno 4: L’isola dei Fenici – Un interessante tour dell’Isola di S. Antioco. Non perdete le spiagge e la cittadina di S. Antioco con i suoi musei, le tracce del passato e le lavorazioni artigianali uniche al mondo. In Bici: 45 chilometri  – Dislivello: 416 metri

Giorno 5 Il Sulcis – Da Calasetta a S. Anna Arresi nel profondo sud della Sardegna. Lungo la strada visiterete la Basilica di S.Maria e il borgo medioevale abbandonato di Tratalias (ora in ristrutturazione). Sulla strada prima dell’arrivo a S.Anna Arresi arriverete sino a Porto Pino piccola località turistica conosciuta per le dune e le sue lunghe spiagge di sabbia bianca finissima. In bici: 57 chilometri – Dislivello: 300 metri.

Giorno 6 La Costa del Sud – Da S. Anna Aresi sino a Chia passando per la Costa del Sud; un meraviglioso collage di costa selvaggia, macchia mediterranea, paesaggi e splendide calette. Arrivati a Chia, non vi resta che riposarvi e prendere il sole nella lunghissima spiaggia di Su Giudeu.  In bici: 38 chilometri – Dislivello 513 metri.

Per il Tour completo ed organizzato nei minimi dettagli da Ichnusa Bike vi rimandiamo all’itinerario sul loro sito web: La Costa del Sud

Chia Su Giudeu (foto Alessio Cois)

Per le foto e per il reportage si ringrazia:

Alessio Cois

Le foto ed i diritti di autore sono e restano di proprietà degli autori.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *