Rocce Rosse & Blues Festival – Winter’s Edition

Torna il Rocce Rosse & Blues Festival, la manifestazione musicale più attesa della Sardegna, che quest’anno presenterà la sua edizione invernale. Da qui il titolo Rocce Rosse & Blues Festival – Winter’s Edition.

Rocce Rosse & Blues Festival ritorna dal 4 al 9 dicembre 2012, con la sua grande musica internazionale. La manifestazione più conosciuta d’Ogliastra e tra le più attese nell’isola che ha visto scorrere in tutti questi anni nei suoi suggestivi palchi grandi protagonisti della scena musicale italiana e mondiale, si trasferisce per la prima parte della 21° edizione, a Cagliari e a Sassari, nella speciale versione invernale.

Dal 4 al 9 dicembre si terranno quattro concerti straordinari (uno in replica) con alcuni dei più grandi artisti del panorama internazionale: Nina Hagen, Jan Garbarek Group e special guest Trilok Gurtu, Michel Godard e Gavino Murgia. Il blues, il gospel, il folk, il jazz, la musica classica, la world music, ritornano più vivi che mai, pronti a tenere alte le temperature anche nella stagione fredda, puntando su un programma di proposte eccellenti che non tradiranno nemmeno stavolta le aspettative del pubblico “roccessino”. Una serie di appuntamenti unici, esplosivi, come sempre per tutti i gusti e per tutte le tasche.

L’apertura è affidata il 4 dicembre alle 21,00 a Nina Hagen, l’icona dissacrante e trasgressiva del punk-rock tedesco ed europeo, che sarà in Sardegna per un’unica data imperdibile, a Cagliari, al Teatro Lirico. L’artista berlinese conosciuta in tutto il mondo per la sua straordinaria voce, bassa, roca, articolata, e la sua eclettica, provocatoria e multiforme personalità artistica, dalla fine degli anni ’70 non si è mai fermata planando su punk, rock, jazz. Tre decenni di successi, e oggi con il suo ultimo progetto di straordinaria profondità dal titolo “Personal Jesus”, atterra sulle origini del gospel americano che abbracciano la sua recente conversione cristiana in pieno stile “Nina Hagen”, come lei stessa dichiara: “…..io sono musicista e cantante, per tutta la vita ho abbracciato le radici del gospel americano e la musica rock. Se ascolti  un pò’ tutti  i miei dischi sentirai che  a 18 anni già facevo molte canzoni gospel, come ad esempio i Mahalia Jackson-Hits, Right on Time, Gonna Live the Life, Hold me… Ave Maria, Spirit in the Sky…..”. Nina sarà accompagnata da una formazione blues incandescente con Warner Poland alla chitarra, Marcellus Puhlmann alla batteria, Fred Sauer alle tastiere e Michael Ryan al basso, per uno show irripetibile, indimenticabile.

Il leggendario Jan Garbarek e il suono inconfondibile del suo sax che va ben oltre la dimensione convenzionale del jazz, farà invece doppia tappa nell’isola: il 7 dicembre sarà al Teatro Verdi di Sassari e l’8 dicembre al Teatro Lirico di Cagliari (entrambi gli spettacoli con inizio alle 21) insieme al suo gruppo con Yuri Daniel al basso e Rainer Brüninghaus alle tastiere e special guest, Trilok Gurtu, percussionista indiano già partner favorito di mostri sacri come Pat Metheny, Joe Zawinul, Bill Evans, John McLaughlin e David Gilmore. Garbarek, originario di Mysen (Norvegia), compone e improvvisa una musica che punta dritto all’anima e sfugge ai tentativi di chi voglia incastonarlo in etichette e categorie musicali definite: i suoi lavori, pubblicati su etichetta ECM, scalano normalmente le classifiche di jazz, classica e pop.

Il 9 dicembre al Teatro Verdi di Sassari (ore 21,00) il viaggio straordinario nel barocco dedicato al grande compositore Claudio Monteverdi di Michel Godard, uno dei suonatori di tuba e serpente più notevoli d’Europa, il cui straordinario virtuosismo lo rende unico nel mondo della musica europea, sia classica e jazz. Ma, come ogni vero musicista jazz, Godard usa il lavoro di Monteverdi solo come suo fondamento e fonte di ispirazione per poi dargli un tocco nuovo e contemporaneo. Egli è abilmente sostenuto in questo progetto da un trio barocco composto dal mezzosoprano Guillemette Laurens, da Bruno Helstroffer al theorbo e da William Dongois al cornetto barocco, che completano il progetto insieme allo speciale duo jazz composto dal sassofonista Gavino Murgia e dallo stesso Michel Godard. Nel cd “The Trace of Grace” realizzato in Francia lo scorso anno, si aggiunge a questa formazione lo straordinario bassista americano Steve Swallow e la voce e il sax di Gavino Murgia.

Rocce Rosse Blues 2012 Winter’s Edition

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. 3 dicembre 2012

    […] musica, Nina Hagen, Rocce Rosse Blues Domani, Martedì 4 Dicembre 2012, prenderà il via il Rocce Rosse Blues 2012 – Winter’s Edition. Il primo appuntamento in programma è uno dei più attesi di questa edizione invernale e porterà […]

  2. 6 dicembre 2012

    […] Rosse Blues 2012 – Winter’s Edition: Nina Hagen a Cagliari | Sardinia Turismo su Rocce Rosse & Blues Festival – Winter’s EditionFenicotteri Rosa | Sardinia Turismo su Alex Follesa – Sardinia Turismogiuseppe su Una vacanza […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *