Autunno in Barbagia 2013 a Meana Sardo – Dall’11 al 13 Ottobre

Uno dei 3 appuntamenti con Autunno in Barbagia 2013 per questa settimana è quello di Meana Sardo. Per l’occasione dall’11 al 13 Ottobre l’evento prenderà il nome di “Domos antigas”.

Meana Sardo è un paese di quasi 2000 abitanti situato nel Sud della Barbagia, per la precisione nella subregione della Barbagia di Belvi. Il nome Meana deriva dalla parola “mediana”, in quanto nel territorio del paese passava la strada romana che da Cagliari portava ad Olbia. Meana Sardo si trova appunto a metà percorso. Nel Paese tra i luoghi di interesse troviamo molte chiese. La Chiesa di San Bartolomeo situata nel centro del Paese, la Chiesa di Sant’Antonio, la Chiesa di San Salvatore, la Chiesa di San Francesco e la Chiesa di San Lussorio. Un altro luogo di interesse è senza dubbio il nuraghe quadrilobato Nolza  che si trova a 6 km dal paese di Meana. Il Sito archeologico venne studiato dal famoso archeologo sardo Giovanni Lilliu, ritenuto da tutti il massimo conoscitore della civiltà nuragica.

Il programma di Autunno in Barbagia a Meana Sardo è molto ricco e nel corso dei 3 giorni della manifestazione sarà possibile degustare i prodotti tipici ed ammirare e comprare i prodotti dell’artigianato locale. Nelle giornate di sabato e domenica sarà possibile assistere alla tradizionale pigiatura dell’uva, alla preparazione del formaggio e soprattutto alla preparazione del pane tipico “Su Pani Pintau” e del dolce pasquale tipico meanese “Su Pani ‘e Saba”.

Ecco qua di seguito il programma completo di Autunno in Barbagia 2013 ad Onanì:

Venerdì 11 Ottobre 2013

Ore 16.00 – Inaugurazione Domos Antigas presso casa Demuru (rione Funtanedda). Aprono le “Domos Antigas Meanesasa”, dove tutto ha un sapore antico, non sarà difficile rivivere il passato perchè a Meana il Passato è Presente: le antiche tradizioni non sono mai andate perse ma custodite gelosamente e allo stesso tempo tramandate con spontaneità e passione. Le abili mani delle massaie ci faranno scoprire i segreti dell’arte tessile facendo risuonare nelle vie del paese il suono ritmato degli antichi telai e osservare la realizzazione dei piatti e dei dolci tipici prima dell’attesa degustazione; i pastori locali ci proporranno uno spaccato di vita quotidiana e ci coinvolgeranno nella lavorazione dei formaggi che verranno gustati ancora caldi. I fabbri ferrai ci faranno scoprire la bellezza e la musicalità della lavorazione del ferro battuto, gli scalpellini del legno e della pietra daranno vita a vere e proprie opere d’arte del nostro artigianato. Le vie del paese saranno avvolte dal profumo inebriante delle uve appena spremute e nelle nostre cantine sarà possibile assaporare il gustoso vino, i formaggi e i salumi. Sarà inoltre possibile visitare il sito archeologico Nolza, la chiesa parrocchiale di San Bartolomeo con la sua torre campanaria e la Foresta Ortuabis, splendido esempio di ambiente incontaminato che ospita gli antichi forni della calce dove sarà possibile assistere alla preparazione della stessa.

Sabato 12 Ottobre 2013

Ore 9.30 – Aprono le “Domos Antigas”

Ore 10.00 – Preparazione del pane tipico “Su Pani Pintau” e del dolce pasquale tipico meanese “Su Pani ‘e Saba”.

Ore 11.00 – “A coere su pani” (trasporto del pane al forno per la cottura)

Ore 11.15 – Preparazione del piatto tipico meanese “Su Succu”

Ore 11.45 – “A coere su pani e saba” (trasporto de “su pani ‘e saba” al forno per la cottura)

Ore 15.00 – Tradizionale pigiatura dell’uva

Ore 15.30 – Preparazione de “Sa Saba”

Ore 16.30 – A poltari i donoso de is spososo (tradizionale trasporto dei regali degli sposi, alla propria abitazione).

Ore 18.00 – Preparazione del formaggio

Ore 19.00 – Su pani ‘e coia (riproposta della lavorazione e cottura del pane che si preparava il giorno prima del matrimonio. L’evento sarà animato da canti e balli della tradizione popolare meanese).

Domenica 13 Ottobre 2013

Ore 9.30 – Aprono le “Domos Antigas”

Ore 10.00 – Preparazione del pane tipico “Su Pani Pintau” e del dolce pasquale tipico meanese “Su Pani ‘e Saba”.

Ore 11.00 – “A coere su pani” (trasporto del pane al forno per la cottura)

Ore 11.15 – Preparazione del piatto tipico meanese “Su Succu”

Ore 11.45 – “A coere su pani e saba” (trasporto de “su pani ‘e saba” al forno per la cottura)

Ore 15.00 – Tradizionale pigiatura dell’uva

Ore 15.30 – Preparazione de “Sa Saba”

Ore 16.30 – A poltari i donoso de is spososo (tradizionale trasporto dei regali degli sposi, alla propria abitazione).

Ore 17.00 – Il percorso delle Domos sarà animato dai canti tradizionali e balli della tradizione popolare sarda.

Ore 18.00 – Preparazione del formaggio

Ore 18.30 – Proiezione dei filmati.

Autunno in Barbagia 2013 a Meana Sardo

Autunno in Barbagia 2013 a Meana Sardo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *