Autunno in Barbagia 2013 a Olzai – Dal 13 al 15 Dicembre

Siamo arrivati all’ultimo weekend di Autunno in Barbagia 2013 che quest’anno chiude con un doppio appuntamento che vedrà protagonisti i paesi barbaricini di Olzai e Orune. Quest’oggi parleremo dell’appuntamento di Olazi, dove dal 13 al 15 Dicembre 2013 la manifestazione prenderà il nome di “Cortes Apertas“. L’appuntamento di Olzai è stato posticipato in questa data a seguito della tremenda alluvione che aveva obbligato gli organizzatori a rimandare l’evento.

Olzai è un paese di circa 900 abitanti che fa parte della subregione della Barbagia di Ollolai. Il comune di Olzai conta ben 17 nuraghi situati sul territorio. Tra i luoghi di interesse a livello storico troviamo il mulino ad acqua nel Rio Bisine, un vecchio Mulino che si erge imponente in località Bisine, a nord del paese, la cui struttura in granito è unica in Sardegna, sia per la maestosità che per lo stato di conservazione.

Questo il programma completo dell’evento di Autunno in Barbagia 2013 a Olzai:

Venerdì, 13 Dicembre 2013

ore 15,00 – piazza “Su Nodu Mannu” – apertura delle Cortes, punto informazioni e accoglienza.

ore 15,30 – Sala convegni dell’Istituto Mesina –Presentazione “Guida Turistica di Olzai” tratta dalla collana edita dalla Carlo Delfino Editore “Tutti i Comuni della Sardegna” curata da Salvatore Tola. Dopo i saluti del Sindaco Antonio Ladu introduce Oliviero Nioi e, a seguire, interventi di Bachisio Porru autore dei testi della guida, Lorenzo Porcu responsabile relazioni esterne della Carlo Delfino Editore e l’editore Carlo Delfino.

Sabato, 14 Dicembre 2013

– Lavorazione dei pani tipici di Olzai (Su pane fresa e pane modde) e degustazione nell’antico forno a legna nella corte “Sa domo de zia Zuannica” in via Taloro e nell’antica cucina della Casa Museo Carmelo Floris.

– Nell’antico mulino idraulico nel Rio Bisine: tecniche ed esempi di molitura del grano “Capelli”, coltivato nei campi di Olzai.

– Nell’antica sede della Società di Mutuo Soccorso del Bestiame di Olzai, in piazza Sant’Antonio:lavorazione dell’asfodelo ed esposizione di antichi manufatti di uso comune della tradizione contadina, a cura della Pro Loco Bisine. Nello stesso locale sarà possibile ammirare l’ antico costume femminile olzaese recentemente riscoperto a seguito di apposita ricerca effettuata dalla Pro Loco Bisine.

– Dimostrazione della lavorazione artigianale del formaggio e della ricotta.

ore 10,00 – Casa Museo Carmelo Floris – Presentazione dei lavori del laboratorio della sedia tipica di Olzai, della impagliatura della sedia, della stuoia, e dei lavori del corso di incisione del legno alla presenza dei maestri e degli allievi e con i saluti dell’Amministrazione Comunale.

– Dimostrazioni pratiche dei lavori oggetto dei laboratori compresa l’antica arte dell’ intreccio dell’asfodelo.

– Nelle sale espositive della Casa Museo Carmelo Floris sarà possibile, inoltre, ammirare due splendidi quadri a olio del famoso pittore Carmelo Floris ultimamente acquisiti dal Comune nonché di numerosi bozzetti inediti rinvenuti recentemente tra le carte del pittore.

– Apertura dei punti di ristoro dislocati in diverse cortes nel centro storico con somministrazione di prodotti e piatti tipici locali.

dalle ore 15,00 – Animazione nel centro storico con l’esibizione degli allievi del corso di organetto della scuola civica di musica dell’Unione dei Comuni Barbagia.

Ore 15,30 – Sala conferenza dell’Istituto Mesina – Presentazione del catalogo delle opere della pinacoteca comunale “Carmelo Floris”, con i saluti del Sindaco Antonio Ladu e interventi della curatrice dei testi, dr.ssa Marzia Marino, del critico d’arte prof. Nicola Miceli, di prof. Enrico Piras artista e direttore artistico della Biennale dell’Incisione Italiana e degli artisti.

Domenica, 15 Dicembre 2013

– Lavorazione dei pani tipici di Olzai (Su pane fresa e pane modde) e degustazione nell’antico forno a legna nella corte “Sa domo de zia Zuannica” in via Taloro e nell’antica cucina della Casa Museo Carmelo Floris.

– Nell’antico mulino idraulico nel Rio Bisine: tecniche ed esempi di molitura del grano “Capelli”, coltivato nei campi di Olzai.

– Nell’antica sede della Società di Mutuo Soccorso del Bestiame di Olzai, in piazza Sant’Antonio: lavorazione dell’asfodelo ed esposizione di antichi manufatti di uso comune della tradizione contadina, a cura della Pro Loco Bisine. Nello stesso locale sarà possibile ammirare l’ antico costume femminile olzaese recentemente riscoperto a seguito di apposita ricerca effettuata dalla Pro Loco Bisine.

– Nella Casa museo “Carmelo Floris” dimostrazione pratica della realizzazione dei lavori di impagliatura delle sedie, dell’ intreccio dell’asfodelo e dell’ intaglio del legno.

dalle ore 10,00 alle ore 20,00 – Rural Bus, un autobus dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura e della Riforma Agropastorale, farà tappa ad Olzai per illustrare promuovere e veicolare i contenuti del Piano di Sviluppo Rurale.

Apertura dei punti di ristoro dislocati in diverse cortes nel centro storico con somministrazione di prodotti e piatti tipici locali.

dalle ore 15,00 – Animazione nel centro storico con l’esibizione degli allievi del corso di organetto della scuola civica di musica dell’Unione dei Comuni Barbagia, del Coro polifonico di Olzai e la partecipazione del gruppo Folk “Lungoni” di Santa Teresa Gallura.

Per maggiori informazioni: Azienda Speciale della Camera di Commercio I.A.A. di Nuoro

Autunno in Barbagia 2013 a Olzai

Autunno in Barbagia 2013 a Olzai

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *