Culixoneddus drucis fritus – Il dolce di Carnevale

Dei Culixoneddus drucis fritus, ovvero dei ravioli dolci fritti, avevamo già parlato in passato. Ma visto che sono un dolce tipico del Carnevale Sardo ci sembra giusto riproporli a chi se li era persi!

Grazie alla collaborazione di Su Furriadroxu vi proponiamo una ricetta tipica campidanese che non è molto diffusa, ma sicuramente è una delle più golose.

Si fa un impasto con farina, uova, zucchero e strutto, con quest’ultimo che può essere sostituito con del burro  per rendere l’impasto più leggero. Per il ripieno ci vuole solamente della ricotta fresca mischiata a dello zucchero, con una bella gratta di scorza di limone. Una volta pronto l’impasto, si lavora normalmente per fare la sfoglia, si fanno dei dischetti di pasta che si riempiono con la ricotta aromatizzata. Per finire si chiudono i raviolini dando loro la forma di una mezzaluna. Una volta fritti si cospargono con un po di zucchero ed a quel punto i nostri  Culixoneddus drucis fritus sono pronti da mangiare belli caldi!

Ora non vi rimane che mettervi alla prova e provare a realizzarli. Oppure potete assaggiarli in una delle tante feste di Carnevale che in questi giorni animano la Sardegna!

Culixoneddus drucis fritus

Culixoneddus drucis fritus

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *