Gregory Porter in concerto a Cagliari il 2 Novembre 2014

Domenica 2 Novembre 2014 si esibirà a Cagliari il grandissimo Gregory Porter, star vocalist del soul-jazz americano, che sbarcherà in Sardegna per l’unica tappa italiana del suo tour mondiale. Si tratta senza dubbio di un concerto imperdibile inserito nel cartellone autunno-inverno di Sardegna Concerti che viene organizzato in collaborazione con Jazz in Sardegna.

Gregory Porter, cantante soul con doppia nomination ai Grammy Awards, è stato la rivelazione della scena jazz internazionale che ha conquistato pubblico e critica. Il tour mondiale di questo grande vocalist di Los Angeles farà tappa per la prima volta in Sardegna il 2 Novembre 2014 al Teatro Lirico con lo spettacolo che inizierà alle ore 21. Quella del capoluogo sardo sarà l’unica tappa italiana del tour che da Ottobre 2014 a Maggio 2015 toccherà tutte le più importanti città del mondo, ed è inserito nel cartellone autunno-inverno di Sardegna Concerti in collaborazione con Jazz in Sardegna, dopo la parentesi estiva che ha visto l’esibizione di Maria Gadù e della leggendaria orchestra di Fela Anikulapo Kuti.

Fresco della recente vittoria al Grammy Awards nella categoria “Miglior disco jazz vocale”, Gregory Porter è stato spesso considerato dalla critica specializzata come erede vocale di Nat King Cole, con sfumature alla Donny Hathaway e Bill Withers. L’artista americano con tutto il suo talento torna in Italia per presentare il suo ultimo lavoro “Liquid Spirit”. Dopo il grande successo di “Water” e “Be Good”, i primi due cd indipendenti che lo hanno portato all’attenzione di critica e pubblico facendogli guadagnare due nomination ai Grammy Awards, il jazz singer originario di Los Angeles ma con base attuale a Brooklyn, ha incontrato Don Was, presidente della Blue Note, che lo ha incoraggiato a proseguire con la sua visione artistica. Una voce unica e una capacità compositiva, la sua, che in breve tempo lo hanno portato sotto i riflettori dei grandi palchi di tutto il mondo.

Gregory Porter è considerato dalla critica “La nuova grande voce del Jazz” ed ha esordito nel 2010 con l’album “Water” grazie al quale si è imposto nella scena jazz mondiale raggiungendo il primo posto nelle classifiche di iTunes e Amazon in Inghilterra e il titolo di “Miglior album jazz del 2011” per il Jazz Wise Magazine. Con il secondo lavoro discografico “Be Good” guadagna numerosi riconoscimenti quali la nomination al Grammy 2012 nella sezione “Best Traditional R&B Performance” e un numero straordinario di “Best of 2012“, e ancora “Jazz Album of the Year” per iTunes. Inserito inoltre tra i primi 10 dischi del 2012 secondo Soul Train, Gregory Porter consolida il suo successo in tutto il mondo, confermandosi autore e interprete sorprendente con la sua voce unica nel segno del soul e del jazz.

Be Good (Lion’s Song)“, il principale singolo estratto dall’album omonimo, ha anticipato nel mondo il suo debutto discografico tanto atteso. L’omaggio “On My Way to Harlem” filtra la vibrante energia culturale delle strade di Harlem, vicino al St. Nick Pub, dove spesso si esibiva con la sua band e dove decise di registrare il suo primo disco nel 2010. “Sono cresciuto in California e ora vivo a Brooklyn“, spiega Gregory Porter. “Ma anche così, sento che lo spirito degli artisti che è venuto fuori ad Harlem – da Duke Ellington a Langston Hughes – ha talmente influenzato il mio lavoro che Harlem è diventata parte di me, come se avessi vissuto sempre lì“.

Gregory Porter in concerto a Cagliari il 2 Novembre 2014

Gregory Porter in concerto a Cagliari il 2 Novembre 2014

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *