“A Maimone 2015- Su carrasegare antigu Samughesu” – Domenica 1 Febbraio 2015 a Samugheo

Il gruppo etnico “Mamutzones de Samugheo” in Collaborazione con il Comune di Samugheo organizza la 20^a Edizione del carnevale Samughese “A Maimone 2015- Su carrasegare antigu Samughesu”. L’evento si svolgerà Domenica 1 Febbraio 2015. La serata sarà accompagnata dalle musiche tradizionali di Massimo Pitzalis.

Il Carnevale di Samugheo fa rivivere gli antichi riti pagani attraverso le danze di ancestrali figure. Sono molte le maschere tipiche che scendono in strada per il Carnevale di Samugheo, mettendo in scena le situazioni tipiche dell’antica vita campestre in Sardegna, che diventano il simbolo del grande mistero della morte e della vita che da essa scaturisce.

Sono “S’Urtzu”, “Su ‘Omadore”, i “Mamutzones” e su “Traga Cortgius” le maschere tipiche del Carnevale di Samugheo. S’Urtzu è la vittima del carnevale, indossa un completo di pelle di caprone nero e un grande campanaccio. Viene ucciso simbolicamente da Su Omadore, per poi risorgere ogni volta bevendo un sorso di vino. I Mamutzones, vestiti con pelli di capra, sono maschere mute che portano sulla testa grandi corna montate sopra il viso annerito dal sughero bruciato. Poi c’è su Traga Cortgius, un personaggio che rappresenta la morte e che porta con se le pelli secche dei bovini.

Al Carnevale di Samugheo partecipano:

I Mamutzones, s’Urtzu, Su Omadore, Su carru de Santu Minchilleo, Su Tragacorgios e tutte le fugure del carnevale Samughese.

Saranno ospiti del Carnevale di Samugheo 2015:

Boes e Merdules Ottana
Su Bundu Orani
Tumbarinos Gavoi
Thurpos Orotelli
Su Coli Coli Tonara
Maschera e Cuaddu Neoneli
S’Urtzu e sos Bardianos Ula Tirso
Sa Maschera e Lenzolu Ghilarza
Giolzi e S’Attitidu Bosa

Per maggiori informazioni: Carnevale di Samugheo su Sardegna Turismo

“A Maimone 2015- Su carrasegare antigu Samughesu” - Domenica 1 Febbraio 2015 a Samugheo

“A Maimone 2015- Su carrasegare antigu Samughesu” – Domenica 1 Febbraio 2015 a Samugheo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *