Noi, la Foresta. Tre giornate giornate di ospitalità ed accoglienza per i visitatori nella foresta della Sardegna

L’Ente Foreste della Sardegna organizza 3 giornate di ospitalità ed accoglienza per i visitatori delle foreste della Sardegna. Si tratta di tre appuntamenti dedicati ai bambini accompagnati dalle proprie famiglie, tre giornate per scoprire, osservare e sentire (vicina) la Natura. Con questa manifestazione si vuole proseguire un percorso, dare un messaggio destinato soprattutto ai bambini ed alle loro famiglie, secondo il manifesto del progetto Equilibri Naturali, già realizzato negli anni precedenti da Ente Foreste e ben descritto nella pubblicazione Viaggio verso il Pianeta verde.

Noi, la Foresta.

Noi, la Foresta.

Riscoprire il bosco, ritornare in contatto con la Natura – Il messaggio e le finalità di questo progetto sono quindi chiari: aprire le foreste (anche rievocando lo spirito originario delle più famose e popolari manifestazioni “Foreste Aperte” che dal 2009 al 2012 portarono migliaia di visitatori nelle foreste demaniali) e promuovere la scoperta della natura attraverso sensi ed emozioni con attività all’aria aperta per le famiglie.

Restituire la Natura ai bambini e i bambini alla Natura” non è un semplice slogan, ma dichiara quanto le attività a contatto con l’Ambiente producano effetti positivi nello sviluppo cognitivo dei bambini. In questo modo, stando a contatto con l’Ambiente, scopriranno profumi, suoni ed esperienze ormai troppo lontani dalla quotidianità delle nuove generazioni che spesso sono penalizzate dalla vita in città. Nel 2014 su questi aspetti è stato condotto uno studio a cura del gruppo di ricerca di Psicologia Ambientale del Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia dell’Università degli Studi di Cagliari con la collaborazione dell’Ente Foreste, che ha fatto emergere il valore terapeutico del tempo trascorso nel bosco.

Le tre giornate in foresta sono coerenti con le linee guida del progetto Equilibri Naturali, teorizzate dopo la pubblicazione del libro L’ultimo bambino dei boschi del pedagogista e psicologo americano Richard Louv, grazie al quale negli Stati Uniti si prese coscienza del distacco dalla natura, chiamato anche deficit di natura, e di tutte le conseguenze derivanti dagli stili di vita urbani (tra cui anche il cosiddetto disordine da iperattività e deficit di attenzione – sindrome ADHD). Da questa presa di coscienza nacquero numerose iniziative per promuovere il contatto con la natura, la prima delle quali nel 2007 (in Italia nel 2009 proprio con il progetto “Equilibri Naturali”) ispirate al rispetto dei Diritti Naturali dei bambini e delle bambine, tra cui il diritto a giocare in natura e quello di sporcarsi.

Queste sono le Date in programma di “Noi, la Foresta“:

– 4 Ottobre 2015, Foresta Burgos (SS)
– 11 Ottobre 2015, Foresta di Pau (OR)
– 18 Ottobre 2015, Foresta di Marganai (CI)

Qua di seguito ecco alcune delle attività in programma nel corso delle giornate:

– Laboratori di Educazione Ambientale destinati a bambini e bambine da 6 a 10 anni;
– Escursioni per i bambini e le famiglie;
– Escursione per gli adulti;
– Concorso di Pittura con premi: “dipingiamo la foresta”;
– Distribuzione della merenda ecologica alle 16:30.

Seguiranno aggiornamento ed i programmi dettagliati delle tre giornate di “Noi, la Foresta“.

Per maggiori informazioni scaricate la brochure della manifestazione.

Noi, la Foresta

Noi, la Foresta

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *