Autunno in Barbagia 2015 ad Orani – Dal 26 e 27 Settembre 2015

Il secondo appuntamento del weekend con Autunno in Barbagia 2015 è quello di Orani, dove dal 26 e 27 Settembre 2015 le case storiche del paese apriranno le proprie “cortes” ai visitatori, invitandoli ad entrare e scoprire saperi e sapori di indiscusso valore, promuovendo la storia, la tradizione, la cultura e le eccellenze produttive di questo stupendo angolo di Sardegna.

Orani è un paese di quasi 3.000 abitanti in provincia di Nuoro. Posizionato in una deliziosa conca tra il verde rilievo di Sa Costa e le propaggini nord occidentali del Monte Gonare, a fare da cornice al paese di Orani troviamo rigogliosi boschi, fertili colline e ricchi giacimenti di preziosi minerali. Le eccezionali risorse del suo territorio hanno inciso fortemente sulla storia e lo sviluppo del centro, frequentato fin dall’epoca preistorica. Risalgono infatti al Neolitico le affascinanti statuine delle dee madri realizzate con la steatite estratta dalle vicine miniere, oggi valorizzate e incluse nel Parco Geominerario della Sardegna. Il paesaggio è prevalentemente collinare e montuoso caratterizzato dalla presenza di un’enorme ricchezza di minerali e varietà di rocce. Questa zona infatti fa parte delle terre emerse più antiche della Sardegna dove si incontrano cinque terreni metamorfici. Verso sud-est al confine con le terre comunali di Sarule, si stagliano sul paesaggio le tre caratteristiche cime a forma di cono del Monte Gonare (1.083 m), Gonareddu (1.045 m) e Punta Lotzori (976 m) regalando uno scenario di grande suggestione. Sulla cima si trova l’antico santuario di Nostra Signora di Gonare, molto venerata nel circondario, che secondo la tradizione sarebbe stata eretta come ex voto dal Giudice di Torres Gonario II. Ogni anno centinaia di fedeli e visitatori si riuniscono nelle vicine cumbessias (case che accolgono i pellegrini) in occasione delle diverse manifestazioni e feste tra cui la più partecipata è quella dell’8 settembre gestita ad anni alterni dai comuni di Sarule e Orani.

Conosciuto per secoli come Orani mannu (“mannu” in sardo significa “grande”) per la sua dimensione ed importanza, il paese è stato tra i centri abitati più estesi della Sardegna centro-settentrionale fino al Settecento. Le origini dell’abitato risalgono all’epoca preistorica come documentano i rinvenimenti archeologici nei diversi rioni storici. Tutto il territorio fu frequentato sin dal Neolitico per la presenza delle miniere di steatite da cui si producevano le straordinarie statuette delle dee madri , antiche divinità dei protosardi. Sono numerosissime le testimonianze archeologiche dal Neolitico recente all’epoca nuragica: domus de janas, dolmen, nuraghi, villaggi, tombe dei giganti e santuari nuragici. Non mancano le frequentazioni in età romana a cui risale lo stabilimento termale di Oddini e la stazione militare di Leisone. Nel XII secolo il nome della villa de Orane compare diverse volte nei condaghes, registri delle chiese. A quegli anni risale la storia della costruzione della chiesa dedicata alla Madonna nello scenografico Monte Gonare, così chiamato dal nome del giudice di Torres che, secondo il racconto popolare, la eresse come ex voto dopo essere scampato ad un naufragio di ritorno dalla Seconda Crociata.

Il paese di Orani è anche una patria d’artisti, intellettuali e abili artigiani ed ha dato i natali a due grandi maestri dell’arte sarda: Costantino Nivola e Mario Delitala. Allo scultore di fama mondiale è stato dedicato il Museo Nivola. Le sue opere sono ospitate nella suggestiva struttura del vecchio lavatoio comunale situato nella collina di Su Cantaru circondato da affascinanti spazi esterni in cui sono collocate alcune opere monumentali tra cui le notissime madri che rimandano alle divinità ancestrali mediterranee. Un’interessante collezione di xilografie, acqueforti, litografie e dipinti ad olio dell’artista Mario Delitala è allestita nell’ex convento francescano al centro del paese. Gli oranesi sono noti per la maestria dei loro artigiani che tramandano e innovano gli antichi mestieri. Tra coloro che hanno dato lustro al paese vi è anche il sarto Paolo Modolo molto apprezzato per le sue creazioni in velluto con richiami all’abbigliamento tradizionale declinato in forme originali e contemporanee. Le diverse botteghe e laboratori del ferro battuto, dell’intaglio ligneo e della ceramica sono sparse tra i caratteristici viottoli dove si incontrano le piccole case in granito e pietra locale ma anche diversi palazzetti dei primi del Novecento.

Per maggiori informazioni sul paese di Orani visitate la pagina ad esso dedicata dal sito ufficiale di Autunno in Barbagia: Orani – Cuore della Sardegna

Autunno in Barbagia 2015 ad Orani

Autunno in Barbagia 2015 ad Orani

Ecco qua di seguito il programma completo della manifestazione:

SABATO 26 SETTEMBRE 2015

Ore 08,00 Apertura 3° CAMPIONATO REGIONALE DE “ SU MASTRU E MURU “ presso il campetto in località Urreddu in via Mario Delitala .

Ore 09,00 LE MINIERE IN ORANI, a cura , per il talco, della società IMI FABI SARDEGNASRL e, per i silicati, della società MAFFEI SARDA SILICATI SPA , con possibilità di visite guidate al sito minerario del talco , aperto, in concomitanza con l’ EUROPEAN MINERAL DAY 2015, che , in tutta Europa, si celebra il 25,26 e 27 settembre 2015.

Ore 10,00 Inaugurazione CORTES APERTAS presso casa Cuccu Pirisi .

Ore 10:00 Apertura Cortes Apertas .

Ore 10:05 Apertura esposizione : “I Tesori di Orani”, eccellenze artigianali Oranesi, presso i locali Ex MA, in via Gonare.

Ore 10,15 MUSEO NIVOLA – Visite guidate alla collezione permanente e alla mostre: “Springs #1 : Philip Topolavac. NIEMANDSLAND“, e “ Castelli di sabbia & IL TOPO “ .

Ore 11,00 Esibizione de sa Maschera de Su Bundu. Lungo le strade e le piazze di Orani.

Ore 12,00 Convegno sul tema “INTONACI E PITTURE” , a cura della SIKA e della EDILANA, presso il sito della Torre Aragonese – Campusantu Vezzu.

Ore 12,30 Degustazione PIATTI TIPICI ORANESI presso i ristoranti tipici , gli agriturismo e i punti di ristoro integrativi.

Ore 16,00 Visita alla Pinacoteca MARIO DELITALA e alle CHIESE di Orani a cura del personale del Geoparco Scarl Gruppo GeoDea.

Ore 17,00 Chiusura prima giornata evento 3° Campionato Regionale de “ Su Mastru ‘e Muru “

Ore 17,30 SFILATA IN CORTES : sfilata a cura della sartoria MODOLO, in collaborazione con Michela GIANGRASSO, e con la partecipazione delle stiliste Alessia BANDE, Paola FORMA, Alessandra PINNA, e Stefania TOLU, presso la Torre aragonese – Campusantu Vezzu.

Ore 19,00 Convegno dedicato a Giovanni Siotto Pintor sul tema“ L’AUTONOMIA SARDA DAI GIUDICATI ALLO STATO ITALIANO , presso l’ AUDITORIUM comunale.

Ore 20,30 Degustazione PIATTI TIPICI ORANESI presso i ristoranti tipici , gli agriturismo e i punti di ristoro integrativi.

DOMENICA 27 SETTEMBRE 2015

Ore 08,00 Apertura 3° CAMPIONATO REGIONALE DE “ SU MASTRU E MURU “, seconda giornata, presso Campetto Urreddu in Via Mario Delitala.

Ore 09:00 Apertura Cortes Cortes Apertas.

Ore 09,00 LE MINIERE IN ORANI, a cura , per il talco, della società IMI FABI SARDEGNASRL e, per i silicati, della società MAFFEI SARDA SILICATI SPA , con possibilità di visite agli stand, nel centro storico, aperti in concomitanza con l’ EUROPEAN MINERAL DAY 2015 che si celebra, in tutta Europa, il 25,26 e 27 settembre 2015.

Ore 10,00 SA COTTA DE SU PANE , dimostrazione della lavorazione antica del pane e degustazione presso SA DOMO DE SAS DAMAS.

Ore 10,15 MUSEO NIVOLA – Visite guidate alla collezione permanente e alla mostre: “Springs #1: Philip Topolavac. NIEMANDSLAND“ e “Castelli di sabbia & IL TOPO “.

Ore 10,30 TUTTI IN TRENINO per le vie del centro Storico. Partenza Piazza Italia.

Ore 11,00 Visita alla PINACOTECA Mario DELITALA e alle CHIESE di Orani a cura del personale del geoparco Scarl Gruppo GeoDea.

Ore 12,30 Degustazione PIATTI TIPICI ORANESI presso i ristoranti tipici , gli agriturismo e i punti di ristoro integrativi.

Ore 16,00 Laboratori Creativi con Edilana e l’Artista Mario Adolfi, Torre Aragonese – Campusantu Vezzu.

Ore 17,00 Premiazione delle squadre del 3° CAMPIONATO REGIONALE DE “ SU MASTRU DE MURU“ presso Campetto Urreddu in Via Mario Delitala

Ore 18:00 Esibizione de sa Maschera de Su Bundu. Lungo le strade e le piazze di Orani.

Ore 19,00 Degustazione PIATTI TIPICI ORANESI presso i punti di ristoro

Ore 20,30 Serata Musicale di chiusura con esibizione delle eccellenze locali, il Gruppo Folk Orani, il Coro Monte Gonare e su Cuncordu Orgomonte de Orane.

Durante entrambe le giornate sarà possibile effettuare visite guidate al Monte Gonare e al Santuario dedicato a Nostra Signora di Gonare.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *