Autunno in Barbagia 2015 a Onani – Sabato 10 e Domenica 11 Ottobre 2015

Il terzo appuntamento del weekend con Autunno in Barbagia 2015 è quelli di Onanì, dove Sabato 10 e Domenica 11 Ottobre 2015 gli abitanti di questo piccolo borgo in provincia di Nuoro apriranno le proprie “cortes” ai visitatori portandoli alla scoperta di saperi e sapori di indiscusso valore, promuovendo le eccellenze produttive e le tradizioni materiali e immateriali del proprio territorio. Per l’occasione la manifestazione prenderà il nome di “Cortes Apertas“.

Onanì è un comune di appena 393 abitanti dell’entroterra della Sardegna che ha conservato le sue radici più profonde, in costumi ed usi antichissimi, tuttora presenti e visibili. Una leggenda popolare narra di un antico villaggio intitolato a un capotribù nuragico da cui deriverebbe Onanie, nome in sardo del paese di Onanì.

Il territorio circostante è caratterizzato da una ricca varietà di paesaggi che offrono panorami ogni volta diversi e sempre incantevoli. Le verdeggianti colline circostanti sono ricoperte da stupendi boschi di roverella circondati dalle essenze della macchia mediterranea. Lungo questi percorsi, alla scoperta delle bellezze ambientali del luogo, si incontra una straordinaria foresta di lecci secolari in località S’Adde de s’achina. Sul versante nord-ovest si trova l’altopiano granitico di Mamone in cui nidifica la bellissima regina dei cieli: l’aquila reale.

I ritrovamenti archeologici testimoniano che le origini di Onanì risalgono fino all’età nuragica, come documentano i numerosi monumenti sparsi in tutto il circondario (i nuraghi, le tombe dei giganti e il pozzo sacro di Muros d’Avria). Il territorio però racconta una storia ancora più antica come dimostra la presenza delle sepolture scavate nella roccia denominate “domus de janas” risalenti almeno al terzo millennio a.C. Scarse sono le tracce d’età romana mentre l’influenza bizantina è attestata dai culti di Sant’Elena, dei Santi Cosma e Damiano e dalle chiese a loro dedicate. Densa di vicende fu l’età medievale: il villaggio originariamente apparteneva alla curatoria di Bitti e al Giudicato di Gallura ma con la scomparsa della dinastia viscontea e la guerra contro Pisa, che portò allo smembramento del giudicato, venne annesso nel XIV secolo a quello di Arborea. L’attuale parrocchiale venne edificata nel 1866 e dedicata al Sacro cuore di Gesù. A fine Ottocento il comune cedette la frazione di Mamone allo stato che vi edificò la colonia penale ancora in uso. Alla metà del XIX secolo risale l’attuale denominazione ufficiale del paese modificata a causa di una errata trascrizione dei cartografi piemontesi.

Per maggiori informazioni sul paese di Onanì andate a visitare la pagina ad esso dedicata sul sito ufficiale di Autunno in Barbagia: Onanì – Cuore della Sardegna

Autunno in Barbagia 2015 a Onani – Sabato 10 e Domenica 11 Ottobre 2015

Autunno in Barbagia 2015 a Onani – Sabato 10 e Domenica 11 Ottobre 2015

Nel corso delle 2 giornate della manifestazione a Onanì verranno proposte ai visitatori “Escursioni e viste guidate”, “Esibizioni di gruppi Folk”, “Laboratori creativi”, “Dimostrazione dell’antica preparazione del formaggio”, “Degustazioni” e tanto altro.

Ecco qua di seguito i programma della manifestazione Autunno in Barbagia 2015 a Onanì:

Autunno in Barbagia 2015 a Onani – Sabato 10 e Domenica 11 Ottobre 2015

Autunno in Barbagia 2015 a Onani – Sabato 10 e Domenica 11 Ottobre 2015

Autunno in Barbagia 2015 a Onani – Sabato 10 e Domenica 11 Ottobre 2015

Autunno in Barbagia 2015 a Onani – Sabato 10 e Domenica 11 Ottobre 2015

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *