Autunno in Barbagia 2015 a Ovodda – Da Venerdì 6 a Domenica 8 Novembre 2015

Torna anche in questo weekend il classico appuntamento con Autunno in Barbagia 2015, la manifestazione itinerante che attraverso un percorso enogastronomico e artistico ci porta alla scoperta del Cuore della Sardegna, la Barbagia, attenta custode di saperi e sapori di indiscusso valore. Da Venerdì 6 a Domenica 8 Novembre 2015 Autunno in Barbagia farà tappa ad Ovodda, dove gli abitanti del paese apriranno le proprie “cortes” ai visitatori per far conoscere e promuovere le eccellenze produttive e le tradizioni materiali e immateriali della loro terra.

Ovodda è un comune di circa 1.600 abitanti in provincia di Nuoro, dove la natura incontaminata, l’ aria pulita e la bontà del clima sono tra i fattori che hanno contribuito a farlo conoscere come il “paese dei centenari” per via del numero di anziani che hanno superato i cento anni. Ovodda è un paese montano al confine tra le regioni storiche della Barbagia e del Mandrolisai. I suoi territori, che rientrano nel Parco Nazionale del Gennargentu, spaziano dai rilievi meridionali alle valli formate dai fiumi Tino (a ovest), Taloro (a nord) e Aratu (a est). Le bellezze del suo patrimonio naturalistico lo rendono la meta ideale per gli amanti dell’escursionismo che possono scegliere tra numerosi sentieri alla scoperta di oasi naturali e importanti resti archeologici rinfrescandosi, lungo il camino, alle sorgenti e ai ruscelli che abbondano in tutta l’area.

Il passaggio ininterrotto dei popoli che hanno attraversato il territorio di Ovodda ha lasciato dietro di sé molte storie da raccontare: come quella della via oviante, via della transumanza su cui si spostavano le greggi dalle montagne alle pianure, o quella della strada romana che passava attraverso le Barbagie percorrendo il versante occidentale del Gennargentu. Nel territorio sono presenti numerose domus de Janas e menhir che testimoniano la presenza delle civiltà autoctone che abitarono l’area nella preistoria. Risalgono all’età del Bronzo 4 tombe dei giganti (Donnovegoro, Govolo Sa Heresia, Lopéne, Nieddio) e circa 10 nuraghi di cui il meglio conservato è il Campus (o Biddusai) con la sua torre alta 5 metri.

Strette stradine di ciottoli si intersecano nel bel centro storico caratterizzato dalle tipiche case in granito dotate di corti interne. Le abitazioni tradizionali erano realizzate a uno o due piani: al piano terra vi era la cucina con, al centro, il classico focolare usato sia per riscaldarsi che per cucinare. La camera da letto si trovava a fianco della cucina o al piano superiore realizzato con travi in legno a cui si accedeva tramite una scala in legno. I palazzi più antichi sono concentrati intorno alla cosiddetta domo de sos cavalleris (casa dei cavalieri), dimora signorile del Settecento che conserva un grazioso pozzo nel cortile privato.

Per maggiori informazioni sul paese di Ovodda visitate la pagina ad esso dedicata sul sito ufficiale di Autunno in Barbagia: Ovodda – Cuore della Sardegna

Autunno in Barbagia 2015 a Ovodda – Da Venerdì 6 a Domenica 8 Novembre 2015

Autunno in Barbagia 2015 a Ovodda – Da Venerdì 6 a Domenica 8 Novembre 2015

Ecco qua di seguito i programma di Autunno in Barbagia 2015 ad Ovodda:

Autunno in Barbagia 2015 a Ovodda – Da Venerdì 6 a Domenica 8 Novembre 2015

Autunno in Barbagia 2015 a Ovodda – Programma

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *