Primavera nel Marghine, Ogliastra e Baronia – A Lei il 4 e 5 Giugno 2016

Il terzo ed ultimo appuntamento del weekend con l’edizione 2016 di “Primavera nel Marghine, Ogliastra e Baronia” è quello di Lei, nel Marghine, che nei giorni di Sabato 4 e Domenica 5 Giugno 2016 aprirà le porte ai visitatori che potranno andare alla scoperta dei saperi e dei sapori di questo splendido territorio. Gli abitanti di questo piccolo borgo che sorge nell’area centro occidentale della catena del Marghine presenteranno ai visitatori le bellezze naturali e il patrimonio storico e artistico del paese raccontando la storia e la lunga tradizione di questo territorio. Sarà un’esperienza di intense emozioni in cui la memoria e l’identità della Sardegna verranno fatte rivivere attraverso i sapori e nell’incontro delle persone che con maestria custodiscono l’arte degli antichi mestieri ed i saperi di grande fascino che il visitatore può scoprire in Primavera.

Il paese di Lei sorge su una collina posta ad una altitudine di circa 500 metri, con esposizione a sud est su un territorio che comprende la parte centro occidentale della Catena del Marghine. Gli studiosi sostengono che il paese sia nato vicino alla chiesa medievale di San Michele, consacrata nel 1340, che anticamente si trovava in periferia mentre ora è collocata all’interno del centro abitato. Circondato dalle montagne della Catena del Marghine, il pittoresco paesino di Lei è immerso in una rigogliosa natura caratterizzata dalla presenza di lecci, castagni, tassi, roverelle e querce secolari: un’area boschiva di notevole interesse ambientale percorsa da sentieri naturalistici dal fascino irresistibile. Quest’area inoltre è ricca di sorgenti e corsi d’acqua, che la rendono fresca e rigogliosa. Tra le montagne che incorniciano il paese si trova la cima di Monte Jammeddari, detto anche Sa Turrita, che con i suoi 1100 metri e rappresenta la seconda cima dell’intera catena del Marghine.

Le origini del paese di Lei sono incerte, ma certamente molto antiche come testimoniato dalla presenza di numerosi siti risalenti all’epoca prenuragica, nuragica, punica, romana e medievale. L’elenco degli edifici monumentali preistorici del 1922 riporta nel territorio di Lei la presenza di 6 nuraghi, 2 domus de janas e 3 tombe di giganti. Per quanto attiene alla sua etimologia le interpretazioni sono contrastanti: alcuni studiosi sostengono che derivi dal latino lex “legge”, o dal greco “preda”. Altri sostengono che derivi dal fenicio lehe “fatica”, in quanto per arrivare in Paese è necessario percorrere una ripida salita. Altri studiosi fanno derivare invece il nome dal Logudorese lèe, lè, lèi che significava “paglia di fave”. Nel periodo giudicale, e in quello successivo spagnolo, viene denominato Ley, termine che in spagnolo ha il significato di legge, lealtà, fedeltà. In epoca giudicale il paese fece parte prima del Giudicato del Logudoro poi di quello di Arborea. Nel trattato di pace stipulato fra Aragona ed Arborea nel 1386 il paese di Lecy è fra quelli che sottoscrivono la pace per la parte d’Arborea, successivamente con la soppressione della diocesi di Ottana avvenuta nel 1504, Lei passò a far parte della diocesi di Alghero dalla quale tutt’ora dipende.

Per maggiori informazioni visitate la pagina del paese di Lei sul sito ufficiale della manifestazione: Lei – Cuore della Sardegna

Primavera nel Marghine, Ogliastra e Baronia – A Lei il 4 e 5 Giugno 2016

Primavera nel Marghine, Ogliastra e Baronia – A Lei il 4 e 5 Giugno 2016

Ecco qua sotto il programma di Primavera nel Marghine, Ogliastra e Baronia a Lei del 4 e 5 Giugno 2016:

Primavera nel Marghine, Ogliastra e Baronia a Lei - Programma

Primavera nel Marghine, Ogliastra e Baronia a Lei – Programma

Dove si trova Lei:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *