7^ edizione di “Licanìas de Barigadu” – A Neoneli dal 29 settembre al 2 ottobre 2016

Dal 29 settembre al 2 otobre 2016 si svolgerà a Neoneli (Oristano) la settima edizione di “Licanìas de Barigadu“, una manifestazione culturale ed enogastronomica organizzata dal Comune di Neoneli con il contributo e la collaborazione della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio), dell’Unione dei Comuni del Barigadu e di tante altre associazioni. Per 4 giorni la manifestazione cercherà di intrattenere il pubblico con il suo ricco cartellone di eventi tra letteratura, musica, spettacoli ed enogastronomia.

Giovedì 29 settembre 2016 ci sarà l’apertura della 7^a edizione di “Licanìas de Barigadu” che vedrà come protagonista lo scrittore camerunese e sindacalista Yvan Sagnet che sarà al centro di un incontro che si svolgerà alle ore 18 a Casa Cherchi. Nell’appuntamento dal titolo “L’etica del cibo, sfruttamento a Km zero“, l’autore e delegato della sigla sindacale Flai-Cgil ripercorre, in conversazione con il sociologo Nicolò Migheli e il giornalista Marcello Cocco, ripercorre le vicende che l’hanno visto protagonista nell’organizzazione, in Puglia nel 2011, del primo sciopero dei braccianti stranieri contro i caporali e gli imprenditori agricoli. A margine dell’incontro sarà offerto un aperitivo con prodotti locali.

L’apertura ufficiale della manifestazione sarà anticipata da due laboratori per gli alunni della scuola primaria del paese, proposti dall’associazione culturale di Macomer Verbavoglio: “Carnet de Voyage e Mappe Interattive del Barigadu“, a cura di Pino Pace, autore per ragazzi e docente di scrittura creativa all’Istituto Europeo di Design di Torino, che nelle giornate di mercoledì e giovedì conduce i piccoli corsisti in un’esplorazione del territorio di Neoneli, da raccontare con la scrittura di diario di viaggio, e “L’Arte a tavola“, sulla figura di Arcimboldo, in programma sempre giovedì mattina, ideato dall’architetto e designer Maria Laura Contini per avvicinare i bambini alla cultura alimentare.

Una lunga scaletta di appuntamenti scandisce la giornata di venerdì 30 settembre 2016. Si parte la mattina alle ore 9 in piazza Barigadu con “S’innenna a s’antiga“: il rito antico della vendemmia con protagonisti i bambini della scuola primaria, coinvolti nel trasporto dell’uva col carro a buoi e nella pigiatura. L’iniziativa si conclude con una colazione a base di prodotti del territorio. Nel pomeriggio ci saranno due incontri. Il primo, alle ore 17 nel Salone Corrale, è un workshop sulla comunicazione del vino come veicolo promozionale di un territorio, tenuto dall’enogastronomo Paolo Zaccaria. Il secondo, alle ore 20 a Casa Cherchi, è invece con lo scrittore Gesuino Némus (al secolo Matteo Locci). L’autore ogliastrino, recente caso editoriale con un esordio sorprendente, “La teologia del cinghiale” (Eliott), viene intervistato da Lalla Careddu. Promotrice di lettura e scrittrice estemporanea, questa dà anche il via alla serata, alle ore 21.15 in piazza Italia, con le narrazioni di “Te la racconto io la letteratura“: uno spazio in calendario tutte le sere, con interventi sulla produzione letteraria che parla di cibo e brevi interviste agli ospiti della quattro giorni. A seguire, alle ore 21.30, musica con il duo jazz Deb & Rose, ovvero Deborah Falanga (voce) e Rosella Cazzaniga (chitarra e contrabbasso) in una produzione originale creata ad hoc: “Decanter sentimentale”.

La giornata di sabato 1 ottobre prenderà il via alle ore 10 nella scuola Primaria in via Antonio Scano con un laboratorio di costruzione di burattini e di arte scenica a cura dell’animatore teatrale Fabio Pisu, proposto ancora dall’associazione culturale Verbavoglio. Appuntamento di particolare significato quello in programma alle ore 11 a Casa Cherchi: l’attrice e scrittrice statunitense Emilie Miller presenta infatti il suo “Neoneli, una piccola grande città“, la seconda di tre pubblicazioni sul paese promosse dal Comune e curate dallo scrittore Nicola Lecca. Conversa con l’autrice Lucia Cossu, le letture sono di Francesco Moroni. Pomeriggio all’insegna della gastronomia. Tiene banco, dalle ore 16 in piazza Barigadu, uno degli eventi più attesi e caratteristici della quattro giorni nel Barigadu: la gara di cucina incentrata sulla preparazione della fregula, la tipica pasta sarda di semola di grano. A sfidarsi tra i fornelli con le rispettive ricette, otto cuochi: Gianfranco Pulina, Riccardo Porceddu, Stefano Piliero, Mauro Ladu, Max Atzori, Maurizio Falchi, Pierluigi Fais e Leonardo Marongiu. Coordina la tenzone culinaria l’enogastronomo Tommaso Sussarello, presenta il “gastrofilosofo” Don Pasta. I giornalisti Giuseppe Carrus, del Gambero Rosso, Paolo Zaccaria, del sito Via dei Gourmet, Dario Cappelloni, Ivan Paone e Pasquale Porcu, l’enologo Dino Dini e il mastro birraio Mauro Fanari sono i membri della giuria cui spetta il compito di valutare le ricette anche sotto il profilo dell’originalità e innovatività. La degustazione dei piatti in gara prelude alla cerimonia di premiazione dei vincitori e alla consegna degli attestati prevista a partire dalle ore 19. Il gusto del palato ispira anche la trama della serata in piazza Italia (dove alle 17 è in programma l’esito scenico dei laboratori Carnet de Voyage, curato da Pino Pace, e L’Arte a Tavola, di Maria Laura Contini, per gli alunni della scuola primaria): alle 20.15, dopo un nuovo intervento di Lalla Careddu (ore 20), c’è un incontro con Roberta Deiana, autrice di libri e food stylist che tratta l’arte di preparare i piatti unendo bellezza, creatività e una giusta dose di ironia. In chiusura della serata, alle 21.30, musica e cucina “dal vivo” con il dj, economista e “gastrofilosofo” salentino Don Pasta (al secolo Daniele De Michele): sul palco usa contemporaneamente vinili e pentole, fornelli e giradischi, dando vita a un cookin’ dj set in cui aromi e profumi si mescolano a sonorità jazz, funk, reggae e del mondo intero.

Ricchissima di appuntamenti la quarta e ultima giornata di “Licanìas de Barigadu” di domenica 2 ottobre. Si comincia alle 10 del mattino, in piazza Italia, con le teste di legno di Fabio Pisu nello spettacolo “Mommoti, Burattini e Janas“. Alle ore 11, a Casa Cherchi, un altro spazio di approfondimento abbinato a un aperitivo con prodotti locali: “Licanìas in tavola“, una conversazione tra Lalla Careddu, il giornalista e critico enogastronomico Gilberto Arru e Giovanni Fancello, giornalista, scrittore e studioso di storia della gastronomia. Dalle riflessioni sulle specificità gastronomiche del territorio si passa alla messa in pratica della tecnica della lavorazione della fregula, nel laboratorio di preparazione manuale della pasta di semola in programma in piazza Italia alle ore 11.30. Nel pomeriggio prende il via un articolato programma di concerti, incontri e assaggi gastronomici. Alle ore 16, nel largo Margherita, la cantautrice Chiara Effe con Renzo Cugis e Samuele Dessì, del gruppo L’Armeria dei Briganti, portano in scena il progetto musicale “Sulle strade del vino, canzoni senza solfiti“, una produzione originale di “Licanìas de Barigadu” che conduce gli spettatori in un viaggio tra le atmosfere della produzione cantautorale sul tema del vino. In piazza Barigadu, alle ore 17, arriva il tradizionale momento gastronomico di “Sa festa de sa fregula istuvada e de sa cassola“, con la degustazione (al costo di 10 euro) dei due piatti della tradizione culinaria a base di fregola. Coordinata da Elia Saba, chef e presidente dell’Unione Cuochi Regione Sardegna, la festa del palato è accompagnata in musica dall’organettista e fisarmonicista Salvatore Corda.

Il gran finale della 7^ edizione sarà all’insegna della musica: alle ore 20.30, in piazza Italia, è l’ora di celebrare i quarant’anni di carriera di un’autentica “istituzione” del paese del Barigadu: i Tenores di Neoneli. Attivo ininterrottamente dal settembre del 1976, questo gruppo storico del canto a tenore è composto dal 1981 da Peppe Loisu Piras (oghe), Tonino Cau (basciu), Nicola Loi (contra) e Ivo Marras (mesu oghe), con l’aggiunta recente di Angelo Piras (oghe). All’attivo del coro, che domenica scorsa ha ricevuto a Villacidro, nell’ambito del Premio Dessì, il Premio Speciale “Fondazione di Sardegna”, migliaia di spettacoli tenuti in ventisette nazioni di quattro continenti, numerose pubblicazioni discografiche e bibliografiche e varie collaborazioni con artisti nazionali e internazionali. Alcuni di loro saranno tra gli ospiti della serata di festeggiamenti: tra gli altri, i maestri di launeddas Orlando ed Eliseo Mascia, il fisarmonicista Bruno Camedda e due pezzi da novanta della musica italiana, come Elio (delle Storie Tese) ed Eugenio Finardi.

Completano il programma delle quattro giornate di “Licanìas de Barigadu” le esposizioni di prodotti artigianali e gastronomici e due mostre diffuse nelle strade del centro storico di Neoneli: “Nelle terre di Arsuneli”, una serie di scatti del fotografo napoletano Andrea Alfano all’interno del progetto Menotrentuno 2016 – Terramadre curato da Sonia Borsato e Salvatore Ligios, e (r)esistenze, le installazioni di urban gardening realizzate dall’artista cagliaritano Insortu.

7^ edizione di "Licanìas de Barigadu" - A Neoneli dal 29 settembre al 2 ottobre 2016

7^ edizione di “Licanìas de Barigadu” – A Neoneli dal 29 settembre al 2 ottobre 2016

Ecco qua di seguito il programma completo dell’evento:

MERCOLEDI 28 SETTEMBRE 2016

ore 10:00 – Scuola Primaria – via Antonio Scano
Laboratorio Carnet de Voyage e Mappe Interattive del Barigadu con Pino Pace

GIOVEDI 29 SETTEMBRE 2016

ore 10:00 – Scuola Primaria – via Antonio Scano
Laboratorio Carnet de Voyage e Mappe Interattive del Barigadu con Pino Pace
Laboratorio L’Arte a Tavola (sulla figura di Arcimboldo) con Maria Laura Contini

ore 18:00 – Casa Cherchi – via dei Giudicati
Incontro con Yvan Sagnet – L’etica del cibo, sfruttamento a Km zero
conversano con lo scrittore: Nicolò Migheli (sociologo) e Marcello Cocco (giornalista de L’Unione Sarda)
a seguire aperitivo con prodotti locali

VENERDI 30 SETTEMBRE 2016

ore 9:00 – Piazza Barigadu
“S’innenna a s’antiga” – con i bambini della scuola primaria si rinnova il rito antico della vendemmia: trasporto dell’uva col carro a buoi, pigiatura e colazione con prodotti locali

ore 17:00 – Salone Corrale – via Sebastiano Satta
Workshop sulla comunicazione del vino come veicolo promozionale di un territorio, con Paolo Zaccaria (enogastronomo cofondatore di www.viadeigourmet.it)

ore: 20.00 – Casa Cherchi – via dei Giudicati
Professione Scrittore: incontro con Gesuino Némus
conversa con lo scrittore: Lalla Careddu (promotrice culturale)

ore 21:15 – Piazza Italia
Te la racconto io la letteratura – Lalla Careddu

ore 21:30 – Piazza Italia
Deb & Rose – Concerto: Decanter sentimentale

SABATO 1 OTTOBRE 2016

ore 10:00 – Scuola Primaria – via Antonio Scano
Laboratorio di costruzione burattini e arte scenica con Fabio Pisu

ore 11:00 – Casa Cherchi
NEONELI, una piccola grande città, di Emilie Miller
conversa con l’autrice: Lucia Cossu
letture di Francesco Moroni
a seguire aperitivo con prodotti locali

ore 16:00 – Piazza Barigadu
Gara di cucina
Presenta: Don Pasta – Coordinamento: Tommaso Sussarello – Enogastronomo
Chef in gara:
· Gianfranco Pulina, Hotel Ristorante Golden Gate – Bortigiadas (SS)
· Riccardo Porceddu, Albergo Diffuso Antica Dimora del Gruccione – Santu Lussurgiu (OR)
· Stefano Piliero, Bottega Frades – Porto Cervo (OT)
· Mauro Ladu, Yacht Club Porto Rotondo (OT)
· Max Atzori, Relais Villa di l’Abbiu Sorso (SS)
· Maurizio Falchi, Ristorante Cocco & Dessì – Oristano
· Pierluigi Fais, Ristorante Josto al Duomo – Oristano e Pizzeria Framento – Cagliari
· Leonardo Marongiu, Ristorante di prossima apertura

ore 17:00 – Piazza Barigadu
Degustazione dei piatti preparati dagli chef

ore 17:00 – Piazza Italia
Esito scenico laboratori Carnet de Voyage e L’Arte a Tavola

ore 19:00 – Piazza Barigadu
Premiazione vincitori e consegna attestati

ore 20:00 – Piazza Italia
Te la racconto io la letteratura – Lalla Careddu

ore 20:15 – Piazza Italia
Incontro con Roberta Deiana
Le Professioni del cibo: Roberta Deiana, una foodvisionary

ore 21:30 – Piazza Italia
Cookin’ DJ set – Don Pasta

DOMENICA 2 OTTOBRE 2016

Ore 10:00 – Piazza Italia
Spettacolo di Burattini: Mommoti, Burattini e Janas

ore 11:00 – Casa Cherchi – Licanias In Tavola
Lalla Careddu conversa con Giovanni Fancello (storico della gastronomia) e Gilberto Arru (giornalista enogastronomico)
a seguire aperitivo con prodotti locali

Ore 11:30 – Piazza Italia
Laboratorio preparazione manuale della fregula

ore 16:00 – Largo Margherita
Sulle strade del vino, canzoni senza solfiti
con Chiara Effe, Renzo Cugis e Samuele Dessì (L’Armeria dei Briganti)

ore 17:00 – Piazza Barigadu
Sa festa de sa fregula istuvada e de sa cassola – degustazione dei due piatti della tradizione gastronomica coordinamento: Elia Saba, Chef – Presidente Unione Cuochi Regione Sardegna
Intrattenimento musicale di Salvatore Corda (organettista e fisarmonicista)

ore 20:15 – Piazza Italia
Te la racconto io la letteratura – Lalla Careddu

ore 20:30 – Piazza Italia
Baranta – i Tenores di Neoneli festeggiano il 40° anniversario artistico
ospiti: Eugenio Finardi, Elio, Francesco Demuro, Orlando ed Eliseo Mascia, Bruno Camedda, altri artisti.
I laboratori per i bambini sono curati da Verbavoglio

Dove si trova Neoneli:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *