Fuoco Sant’Antonio Abate 2017 a Ottana: “Sa prima essia” – Lunedì 16 Gennaio 2017

Lunedì 16 Gennaio 2017 ad Ottana inizieranno i festeggiamenti in onore di Sant’Antonio Abate che danno inizio al Carnevale ottanese. Il primo giorno dei festeggiamenti in onore di Sant’Antonio Abate coincide anche con “sa prima essìa”, ovvero con la “prima uscita” dell’anno delle maschere tradizionali di Ottana: Boes e Merdules. Le due maschere fanno il loro ingresso in piazza San Nicola dopo l’accensione del grande falò (su Ogulone) in onore di Sant’Antonio Abate. “Sa prima essìa è una ricorrenza molto amata ed attesa da tutti gli abitanti di Ottana, oltre che un importante momento di aggregazione, carico di suggestioni e significati antichi.

Il Carnevale di Ottana affonda le sue radici in tempi antichissimi e perpetua una tradizione mai interrotta, mettendo in risalto il passato e l’identità culturale della comunità che ha le sue origini nel mondo agro pastorale. Volendo oggi descrivere, più che interpretare, il Carnevale e le sue maschere tradizionali, si può dire che, in occasione delle manifestazioni carnevalesche, vengono riproposte scene della vita quotidiana del mondo contadino. Le maschere descrivono, attraverso spontanee interpretazioni estemporanee che si sviluppano in una sorta di canovaccio, personaggi, ruoli e le innumerevoli situazioni della vita dei campi, quali l’aratura, la semina, il raccolto, nonché la cura, la domatura, la malattia e la morte degli animali. Il Carnevale costituisce una delle ricorrenze più attese dalla popolazione ottanese che da sempre partecipa in maniera spontanea e s’identifica nella ricchezza culturale e nel profondo senso di appartenenza alla propria cultura.

Dalla mattina del 16 Gennaio si inizia a portare la legna in piazza, mentre nel primo pomeriggio viene celebrata la messa. Dopo la funzione religiosa, che termina con la benedizione del falò (su Ogulone) in piazza, le maschere fanno la loro prima uscita e si radunano intorno al fuoco. È in questa occasione che il sacerdote consegna “S’Affuente”, un piatto di rame lavorato a sbalzo con motivi decorativi e una scritta in caratteri alemanni (si presume di origine celtica), utilizzato anche durante i riti della Settimana Santa. Il piatto diventa uno strumento musicale che percosso verticalmente con una grossa chiave dà il ritmo al ballo tipico di Ottana, conosciuto come l’antico ”Ballu de S’Affuente”.

Ecco qua di seguito gli appuntamenti della giornata del 16 Gennaio 2017 ad Ottana:

  • ore 16.00 – Accensione del falò
  • ore 17.30 – Processione e benedizione del fuoco
  • ore 18.00 – Sa prima essìa di Boes e Merdules
  • ore 20.00 – Cena a base di carne di maiale

Per l’occasione a partire dalle ore 13.00 saranno aperti il Museo Arti e Tradizioni ed il museo multimediale su Andrea Parodi.

Per approfondire il Carnvale di Ottana visitando le seguenti pagine ad esso dedicate:

Sito ufficiale del Comune – Carnevale di Ottana

Sito Ufficiale Carnevale di Ottana

Associazione Culturale Boes e Merdules – Ottana

Merdules, maschere di Ottana, faranno la loro prima apparizione per Sant'Antonio Abate

Merdules, maschere di Ottana (foto Lucia Cossu)

Per le foto si ringrazia Lucia Cossu – Le foto ed i diritti di autore sono e restano di proprietà degli autori.

Dove si trova Ottana:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *