Primavera nel cuore della Sardegna: 3 e 4 giugno 2017 a Arbatax

Sabato 3 e domenica 4 giugno 2017 torna l’appuntamento con l’edizione 2017 di Primavera nel cuore della Sardegna, la manifestazione itinerante nel corso della quale vengono presentate le bellezze naturali e il patrimonio storico e artistico che raccontano la storia e la lunga tradizione del Marghine, dell’Ogliastra e della Baronia. Uno dei 3 appuntamenti previsti in questo weekend è quello di Arbatax, un comune di circa 2000 abitanti che si trova a ridosso dello Stagno di Tortolì sulla penisola di Capo Bellavista, al centro della costa orientale della Sardegna. Nel corso del weekend i visitatori potranno visitare questo splendido paese, andando alla scoperta delle bellezze naturali e del patrimonio storico e artistico del territorio.

Il comune di Arbatax si trova in provincia di Nuoro, adagiato sulla penisola di Capo Bellavista, al centro della costa orientale, a ridosso dello Stagno di Tortolì. Ad Arbatax c’è anche un importante porto marittimo, a ridosso del quale si trova l’incantevole zona dei celebri Scogli Rossi, la più singolare attrazione del territorio, ovvero delle rocce porfidiche che si trovano a termine di un vasto promontorio ricco di verde, sede della cava dalla quale venivano estratti i blocchi usati per costruire le banchine ed il porto. Alle spalle della grande cava si erge il promontorio di Capo Bellavista, sul quale domina l’omonimo faro. Da questo luogo di rara bellezza con i suoi boschi, i suoi sentieri ed i panorami mozzafiato sul mare è possibile ammirare tutto il paesaggio dell’Ogliastra, fino alle falde del Gennargentu. Poco distante dal centro abitato, tramite un sentiero che ha inizio nella piccola baia di Cala Moresca, si giunge al piccolo altopiano di “Batteria”, nome che trova la sua origine nel periodo della Seconda Guerra Mondiale, quando un’artiglieria vi aveva fatto la propria base: sono infatti ancora visibili gli edifici utilizzati dai soldati, i camminamenti e le basi dei cannoni. Il paesaggio dall’altopiano è mozzafiato: rocce di porfido, siepi di mirti e macchia mediterranea si fondono con il mare infinito.

A livello storico le prime tracce relative all’area dove sorge attualmente il borgo di Arbatax si hanno già in epoca cartaginese tra il 400/500 a.C. Il piccolo attracco non poteva competere con altri come dimensione ed importanza ma rappresentava comunque un punto di scalo per le rotte marittime. Il nome “Sulpicius portus” gli venne attribuito in epoca romana successivamente ad alcune imprese compiute da Gaio Sulpicio lungo le coste dell’isola ed in particolare per la battaglia che si combatté nello stagno di Tortolì nel corso della prima guerra punica. Nelle successive epoche dei domini commerciali dei Fenici, Etruschi, Greci, Cartaginese e Romani lo scalo continua ad essere una “Statio” ovvero uno scalo nella rotta tra Italia e Africa. Successivamente le vicende del borgo e delle aree circostanti seguirono quelle che riguardarono tutta la Sardegna.

La storia più recente di Arbatax ha un legame profondo con l’isola di Ponza: nella prima metà dell’Ottocento decine di uomini, per lo più pescatori, lasciarono Ponza per cercare lavoro e sicurezza, ed agli inizi del Novecento alcuni iniziarono ad affezionarsi al borgo di Arbatax e ai suoi abitanti. Molti di loro misero su famiglia ad Arbatax e nei paesi vicini, e, a partire dagli anni Venti, una ventina di famiglie ponzesi si stabilirono definitivamente nel piccolo borgo, contribuendo a renderlo ricco di vita. Nel 1861 venne approvato il primo provvedimento per la costruzione del porto, mentre l’anno successivo venne definita la costruzione del faro sul promontorio di Bellavista, inaugurato nel 1863. Il faro è fra i fari più importanti della Sardegna, famosa e caratteristica è la sua vecchia lanterna di costruzione francese. La vita del borgo da sempre ruota intorno al porto, fino agli anni Cinquanta costituito solo dal molo di protezione e dalla banchina di attracco nei pressi della stazione ferroviaria. Successivamente, a partire dagli anni Sessanta, con l’introduzione delle linee di collegamento con la penisola, l’aumento del traffico passeggeri e navi commerciali, il porto è stato ampliato con un nuovo molo e le banchine attuali..

Per maggiori informazioni sul paese di Arbatax visitate la pagina ed esso dedicata sul sito ufficiale della manifestazione: Abratax – Cuore della Sardegna

Primavera nel cuore della Sardegna: 3 e 4 giugno 2017 a Arbatax

Primavera nel cuore della Sardegna: 3 e 4 giugno 2017 a Arbatax

Ecco qua di seguito il programma completo della manifestazione:

Sabato 3 e domenica 4 giugno 2017

ORE 10 – Apertura della manifestazione.
DALLE ORE 10 – Visita guidata ai murales del Molo di Levante del porto di Arbatax.
DALLE ORE 10 – Presentazione de Il calendario della pesca, a cura di D. Piu.
– Centro Pesca Stella Maris
DALLE ORE 10 – Mostra itinerante delle opere di A. Balloi lungo le vie del borgo.
DALLE ORE 10 – Presentazione del bisso, fibra tessile di origine animale la cui lavorazione è stata sviluppata esclusivamente nell’area mediterranea, a cura di C. Vigo.
DALLE ORE 10 – Mostra di numismatica e filatelia allestita da G. Busalla.
DALLE ORE 10 – Mostra di pittura dell’artista M. Piscedda.
DALLE ORE 10 – Mostra fotografica allestita da A. Useli.
– Torre San Miguel, via Lungomare
DALLE ORE 10 ALLE 12:15 E DALLE 15:15 ALLE 18:15 – Visite guidate al Teleposto Meteo dell’Aeronautica Militare e al Faro della Marina Militare di Capo Bellavista.
ORE 10 – Infiorata allestita da F. Aversano.
– Piazza Cristoforo Colombo
ORE 10 – Esposizione di artigianato locale allestita da La Terra di Patika.
– Via Genova
ORE 10 – Esposizione di artigianato locale allestita dall’Associazione F.A.R.E.
– Scuola dell’Infanzia di piazza Caduti 23 Aprile 1943
ORE 11 – 12 – 16 – 17 – 18 – Giro turistico del Golfo di Arbatax con le motonavi del Nuovo Consorzio Marittimo Ogliastra. Partenza dal Molo di Levante del Porto di Arbatax.
DALLE ORE 11:15 E DALLE 19 – Lavorazione dal vivo di prodotti lattierocaseari realizzata da A. Tegas.
– Piazza Caduti 23 Aprile 1943
DALLE ORE 12 E DALLE 19:30 – Apertura dei punti enogastronomici per le degustazioni.
ORE 16:30 – Esibizione itinerante del Gruppo Folk Sant’Anna Tortolì, del Coro Polifonico di Arbatax, del Coro Bellavista e dell’organettista F. Orrù.
DALLE ORE 17 ALLE 20 – Visite guidate al Parco Naturalistico Faunistico Bellavista.
ORE 17:30 – Vertical stage a cura di High Vibes con dj ed artisti locali.
– Via Cala Moresca
DALLE ORE 18 ALLE 20 – Laboratorio di riciclo creativo per bambini organizzato dall’Associazione Manima.
– Via Lungomare
ORE 18:30 – Lettura di brani scelti coordinata da S. Carta.
– Torre San Miguel, via Lungomare
ORE 19:30 – Esposizione di coltelli tipici sardi realizzati da C. Loi e di maschere tipiche intagliate ad opera di A. Contu.
– Ristorante Marina di Arbatax, Porticciolo Turistico

Sabato 3 giugno 2017

ORE 10:15 – Gara di nuoto sui 5 km (fondo), I Trofeo Arbatax Borgo Marinaro, organizzata da Ogliastra Nuoto nelle acque antistanti la spiaggia di Ponente (competizione riservata ai tesserati FIN).
ORE 10:30 – Esposizione di auto d’epoca del Fiat 500 Club Italia in via Lungomare e sul Molo di Levante del porto di Arbatax.
ORE 11 – Allestimento ed esposizione di moto e auto d’epoca dell’Offcina Estemporanea tra via Genova e via Napoli.
ORE 14:30 – Gara di pesca sportiva dilettantistica II Trofeo Arbatax Borgo Marinaro, organizzata dal GSD Fishing Club Marco Carta – Trabucco Team Arbatax.
– Molo di Levante del porto di Arbatax
ORE 19:45 – Sfilata di abiti, accessori, trucco ed acconciature organizzata da Stefy e Paola – The Look Style in collaborazione con Kamalù, con l’accompagnamento canoro di D. Cardia e l’intrattenimento del Mago Mou.
ORE 20:30 – Animazione musicale per le vie del borgo con il Coro Donu Reale di Buddusò, le launeddas di A. Murgia, i Texardi Line Dance e l’artista Tugu.

Domenica 4 giugno 2017

ORE 10 – Esposizione di auto d’epoca del Fiat 500 Club Italia in via Lungomare e sul Molo di Levante del porto di Arbatax.
DALLE ORE 10 ALLE 12:30 – Laboratorio di riciclo creativo per bambini organizzato dal CEAS Anemos di Ulassai.
– Via Lungomare
ORE 10:15 – Gara di nuoto sui 2,5 km (mezzofondo),  I Trofeo Arbatax Borgo Marinaro, organizzata da Ogliastra Nuoto nelle acque antistanti la spiaggia di San Gemiliano (competizione riservata
ai tesserati FIN).
DALLE ORE 15:30 ALLE 17:30 – Laboratorio per bambini Personalizziamoci, organizzato dal CEAS Anemos di Ulassai.
– Via Lungomare
ORE 20:30 – Animazione musicale per le vie del borgo con le launeddas di A. Murgia, i Texardi Line Dance e l’artista Tugu.
ORE 24 – Chiusura della manifestazione.

Dove si trova Arbatax:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *