39^ edizione Sagra del Torrone – Lunedì 2 aprile 2018 a Tonara

Lunedì 2 aprile 2018, nel giorno di Pasquetta, si svolgerà come da tradizione la Sagra del Torrone di Tonara, una manifestazione giunta quest’anno alla sua 39^ edizione. L’evento è organizzato dalla Pro Loco di Tonara, che ancora una volta vuole valorizzare quello che è un vero e proprio fiore all‟occhiello della gastronomia di Tonara. Il torrone è uno dei dolci più diffusi e conosciuti in tutta la Sardegna, i suoi ingredienti principali sono mandorle, nocciole, noci, miele e uova. Nel borgo di Tonara sono presenti numerosi laboratori artigianali che producono questo squisito dolce.

Tra i monti di una Sardegna suggestiva ancora una volta si potrà gustare uno dei torroni più buoni al mondo, in una giornata in cui il paese di Tonara sarà la location di eventi, spettacoli, musica, artigianato, cultura e tradizioni. La Sagra del Torrone di Tonara è uno degli appuntamenti più importanti del paese, nel corso del quale gli esperti dell’arte del torrone preparano, secondo la tradizione, questa specialità per tutti i visitatori che potranno gustare il dolce ancora caldo in seguito alla cottura in “sa forredda”, ovvero un fornello di mattoni riscaldato con legna di agrifoglio.

39^ edizione Sagra del Torrone - Lunedì 2 aprile 2018

39^ edizione Sagra del Torrone – Lunedì 2 aprile 2018

Per maggiori informazionie per consultare il programma completo dell’evento:

Tonara è un comune di circa 2.000 abitanti in provincia di NuoroTonara è anche il paese natale del grande poeta Peppino Mereu (1872-1901) a cui sono intitolati diversi angoli e piazze dei suoi rioni storici : Arasulè, Toneri, Teliseri. Affacciate sulle strette strade del centro si conservano le graziose case in scisto con gli splendidi balconi coperti, s’istauleddos ammantaos, un tempo presenti su ogni facciata che spesso creavano collegamenti tra le abitazioni da un lato all’altro della via. Tra queste vi è l’antica Casa Porru, imponente abitazione di possidenti che in passato venne utilizzata anche come carcere. L’edificio, oggi sede del Museo etnografico e degli antichi mestieri, conserva l’antica separazione degli ambienti con i pavimenti in terra battuta al piano terra e s’intaulau, il soppalco ligneo alla base dei piani superiori.

Dove si trova Tonara:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *