S’Orrosa ‘e Padenti – 14 e 15 aprile 2018 a Seulo

Sabato 14 e domenica 15 aprile 2018 si svolgerà a Seulo la manifestazione S’Orrosa ‘e Padenti, l’evento floreale primaverile della montagna sarda, una manifestazione nel corso della quale si potrà ammirare l’avvincente inflorescenza della peonia, fiore principe della Barbagia, tra tonneri, nuraghi, paesaggi vertiginosi e foreste a perdita d’occhio. In occasione della fioritura della rosa di bosco i seulesi accoglieranno i visitatori nelle strade del centro storico del paese, dove sarà possibile conoscere, degustare e acquistare i prodotti tipici del territorio. Si svolgeranno all’aperto iniziative collaterali quali esibizioni musicali e di costume, mostre d’artigianato, escursioni nei luoghi dove questo meraviglioso fiore prende vita. Uno degli appuntamenti più interessanti ed affascinanti è la rievocazione storica sul matrimonio seulese, “Sa Coia Antiga“.

La peonia, che a Seulo viene denominata S’Orrosa ‘e Padenti con traduzione letterale ”rosa di bosco”, colora di rosso i pendii scoscesi e soleggiati del monte Perdèdu quasi fino agli argini del Flumendosa. Fiorisce con i primi caldi primaverili della montagna, tra aprile e maggio, vegetando nelle radure che si alternano a fitti boschi di leccio e macchia mediterranea. La sua policromia rossa e gialla contrasta con tutte le altre florescenze del suo areale ambientale captando a sé tutte le attenzioni dell’osservatore che rimane stupito per la sua bellezza. Predilige i terreni ricchi di humus, le aree assolate e luminose ed in particolare gli spazi tra i castagni secolari che lasciano filtrare luce d’inverno e la proteggono dai raggi solari d’estate, dove il suolo è più ricco di elementi nutritivi e dove trova il suo habitat naturale. L’altitudine dei nostri pendii tra il monte Perdedu e il Flumendosa garantisce il suo microclima ideale per questo numerosissime sono le radure dipinte da questa cromia inconfondibile.

Una bellissima Rosa Peonia

Ecco qua di seguito il programma S’Orrosa ‘e Padenti 2018

Sabato 14 aprile 2018

Apertura area espositiva dei prodotti locali
Ore 11:00 Sa Funtana e su predi – Escursione sui prati di peonie, visita guidata alle domus de is janas (grotte carsiche seulo).
Ore 11:30 centro storico – Su fundagu de mesu imbudu laboratorio artigianale del formaggio
Ore 12:00 piazza genneria – Laboratorio artigianale del tappeto sardo.
Ore 16:00 piazza pietro Nenni – Convegno: la fitoterapia, s orrosa e padenti regina tra le erbe nostrane a cura della Dott.ssa Carta Manuela.
Ore 17:30 piazza pietro nenni – Sa lissia, rievocazione della lisciva, il bucato con la cenere e laboratorio del sapone sardo a cura di BHIA cosmesi naturale.
Ore 18:00 piazza genneria – Esibizione del coro polifonico maschile “Mediana” di mena sardo, Seguirà esibizione itinerante nel centro storico
Ore 18:30 piazza genneria – Esibizione di sonadoris di launeddas “in s’arregodu de tziu Editu Murgia presentazione del gruppo folk San Cosma e Damiano di Seulo, seguirà esibizione itinerante lungo le vie del centro storico.
Ore 21:30 piazza genneria – Serata musicale con il maestro Vito Marci.

Domenica 15 aprile 2018

Ore 9:30- 22:00 centro storico apertura area espositiva prodotti locali
Ore 10:30 piazza genneria laboratori: del torrone, a cura del torronificio Puddu di Seulo; dei dolci tipici seulesi, su picchirittu e su pistoccu ‘e nuxi , a cura del dolcifico secci di seulo; de is scarranfiausu e de is culurgionis seulesus , a cura dell’ecomuseo e della pro loco seulo
Ore 11 Sa funtana e su predi – Escursione sui prati di peonie, visita guidata alle domus de is janas (grotte carsiche seulo).
Ore 11:00 piazza genneria – Presentazione del coro femminile s’orrosa ‘e Padenti, segue esibizione itinerante lungo le vie del centro storico
Ore 11:30 CHIESA BEATA VERGINE IMMACOLATA SANTA MESSA
Ore 16:00 centro storico – Rievocazione di Sa Coia antiga seulesa
Il corteo nunziale sfilerà in abiti tradizionali seulesi e sarà accompagnato da coppie con abiti tradizionali di Musei, Belvi, desulo, samugheo, villasor, gadoni, buddusò, esterzili, escalaplano, mandas e pirri, da is sonadoris de launeddas Stefano Cara e Simone Boi e dal coro polifonico maschile Perdedu Seulo, seguirà esibizione itinerante.
Ore 17:30 piazza genneria – Saluti dei padrini della manifestazione il presentatore Giuliano Marongiu e il poeta sardo Bernardo ZIzi. Seguirà esibizione della giovane promessa Manuela Floris di Desulo.
Ore 18:00 piazza genneria – Esibizione delle maschere Boes e Merdules di Ottana.
Dalle Ore 18:30 piazza genneria – Mauro agus e su sonadori ‘e sonettu Michael Fulgheri di Desulo animeranno la serata con musica e balli tradizionali.

Per maggiori informazioni e prenotazioni chiama l’Ecomuseo dell’alto Flumendosa visitando il sito web www.ecomuseoseulo.com

Dove si trova Seulo:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.