Autunno in Barbagia 2015 ad Austis – Dal 25 e 27 Settembre 2015

Nel weekend torna l’appuntamento con Autunno in Barbagia 2015 che dal 25 e 27 Settembre 2015 farà tappa ad Austis, dove gli abitanti di questo splendido borgo barbaricino apriranno ai visitatori le “cortes” delle proprie case, invitandoli ad entrare e ad immergersi in uno stupendo  percorso enogastronomico e artistico attraverso il quale si vogliono promuovere le eccellenze produttive e le tradizioni materiali e immateriali dei popoli che vi abitano. Perchè Autunno in Barbagia è una vetrina promozionale del cuore della Sardegna, della Barbagia, una regione che custodisce ancora oggi saperi e sapori di indiscusso valore.

Austis è un paese di poco più di 800 abitanti che si trova quasi nel centro esatto dell’isola. E’ un luogo di incontro e commistione di saperi e tradizioni. Situato sulle pendici occidentali del Gennargentu, il territorio rappresenta il punto d’incontro di diverse regioni storiche caratterizzate da differenti morfologie ecostumi: Barbagia di Ollolai a nord e a est, Barigadu a ovest e Mandrolisai a sud. L’antico nome del paese, Augustis, risale all’epoca della dominazione romana e precisamente all’impero di Ottaviano Augusto. Ma il territorio racconta una storia ancora più antica: punte di freccia in ossidiana, rinvenute in tutta l’area, sono i segni di un passato che risale fino al Neolitico. Alla preistoria appartengono anche alcuni importanti monumenti come il dolmen di Perda Longa e, a poca distanza, i nuraghi di Lughia, Turria e Istecori, testimoni della civiltà sarda che si sviluppò durante l’età del Bronzo. Dai resoconti delle battaglie con i romani si conoscono i nomi delle tribù che popolavano la Sardegna. Intorno ad Austis abitavano i Celsitani e i Cunusitani che resistettero tenacemente alla conquista e con cui gli eserciti di Roma si scontrarono molte volte. A documentare la presenza dell’avamposto romano, nella periferia a nord dell’abitato attuale, in località Perda Litterada, si trova una necropoli in cui sono state rinvenute lapidi in granito con iscrizioni latine, monete e resti di edifici di epoca imperiale. Nel Medioevo il nome centro viene citato più volte come regnu de Agustis e curadoria de Austis nei condaghes, registri delle chiese risalenti all’ XI-XII secolo . Faceva infatti parte del Giudicato di Arborea ed era capoluogo di curatoria.

Tutta l’area di Austis è immersa in una flora ricca di boschi di lecci, querce, sughere ed essenze tipiche della macchia mediterranea come corbezzolo, erica, fillirea, ginestra, lentisco. I delicati fiori della rosa serafini, della rosa canina e del biancospino adornano le verdi distese profumate dalle essenze quali il mirto, il rosmarino e l’elicriso. Di particolare bellezza è l’oasi faunistica di Assai dove hanno trovato il loro habitat diverse specie protette come il daino e il cervo sardo. Incastonate nella vegetazione spuntano le sculture rocciose modellate dalla natura e dal tempo: l’acqua e il vento hanno plasmato imponenti massi di granito donando loro profili che ricordano animali o persone. Tra le più note vi è quella a forma di aquila, in località Sa Conca de Su Cannizzu, ma soprattutto la roccia chiamata “sa crabarissa”: secondo la leggenda popolare rappresenterebbe una donna di Cabras trasformata in pietra per aver negato cibo ad un pastore; altre versioni la definiscono come la solitaria guardiana delle capre. Passeggiando lungo i sentieri si scoprono cunicoli e ripari usati un tempo dai pastori e le impressionanti formazioni granitiche di Oppiane, dove si può ammirare un caratteristico rifugio sotto roccia, o quelle di Su Nou Orruendeche un enorme masso con uno sperone in equilibrio sul vuoto da cui si può godere di uno splendido panorama. A nord del territorio comunale, vicino al confine con Teti, si trova l’incantevole vallata del lago Benzone, un bacino artificiale costruito lungo il corso del fiume Taloro per la produzione di energia idroelettrica. I corsi d’acqua sono incorniciati da ontani e salici che prediligono i terreni umidi e si incontrano anche nei pressi delle sorgenti.

Autunno in Barbagia 2015 ad Austis – Dal 25 e 27 Settembre 2015

Autunno in Barbagia 2015 ad Austis – Dal 25 e 27 Settembre 2015

Per maggiori informazioni sul paese di Austis visitate la pagina ad esso dedicata sul sito ufficiale di Autunno in Barbagia: Austis – Cuore della Sardegna

Ecco qua di seguito il programma di Autunno in Barbagia 2015 ad Austis:

Autunno in Barbagia 2015 ad Austis – Dal 25 e 27 Settembre 2015

Autunno in Barbagia 2015 ad Austis – Dal 25 e 27 Settembre 2015

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *