“La prima rondine” – Il 24 Giugno 2016 a Berchidda il jazz e Paolo Fresu incontrano tutti i suoni del mondo

Il 24 Giugno 2016 a Berchidda il jazz e Paolo Fresu incontrano tutti i suoni del mondo con la quinta edizione di “La prima rondine”, l’evento di apertura della stagione di cultura e spettacoli organizzata dall’Associazione Time in Jazz e che precederà come sempre il Time Jazz Festival che si svolgerà a metà agosto.

La prima rondine” ruota intorno a un’idea essenziale: dare vita a un evento musicale originale facendo incontrare musicisti di ambiti e registri espressivi differenti, il jazz e il pop più raffinato, sperimentazione e canzone d’autore, suoni e parole. Al centro del progetto, l’eclettico talento dell’enfant du pays Paolo Fresu, tra i massimi protagonisti del jazz italiano, e un artista ospite ogni volta diverso: uno schema che nelle precedenti quattro edizioni ha visto il trombettista di Berchidda dialogare in musica con Gaetano Curreri, Niccolò Fabi, Paola Turci, il duo Musica Nuda, Raphael Gualazzi, e che in questa prossima occasione gli fa incontrare Giuliano Sangiorgi, voce in cui si fondono perfettamente forza interpretativa, sensibilità artistica e talento compositivo. Insieme a Fresu e al cantante, polistrumentista e autore salentino, leader e fondatore dei Negramaro, due jazzisti di vaglia come il sassofonista Raffaele Casarano e il pianista Mirko Signorile, anche loro pugliesi come Sangiorgi.

Una particolare triangolazione artistica, umana e geografica unisce Fresu, Casarano e Sangiorgi che, dopo tante collaborazioni incrociate, si ritroveranno insieme sul palco di Berchidda (dopo un episodico precedente di un paio d’anni fa). Il jazzista sardo, oltre ad aver scritturato il sassofonista salentino nella scuderia della sua etichetta discografica, la Tuk Music, ha ispirato a Casarano la creazione del Locomotive Jazz Festival di Sogliano Cavour, suo paese natale (che ha insignito Fresu della cittadinanza onoraria), sul modello del Time in Jazz di Berchidda. Anche il percorso di Giuliano Sangiorgi si è incrociato con quello di Fresu in varie occasioni, a partire dal contributo del trombettista come special guest nel brano “Solo per te”, inserito nel pluripremiato album dei Negramaro “Mentre tutto scorre”, fino a più recenti duetti dal vivo: memorabile quello che li ha visti interpretare “Felicità” in onore di Lucio Dalla nel concerto che si è tenuto in Piazza Maggiore a Bologna il 4 marzo del 2013, a un anno esatto dalla scomparsa del grande cantautore felsineo. Diverse le collaborazioni pure tra i due musicisti salentini, che hanno confermato la loro affinità con la presenza di Sangiorgi in ben due dischi della Tuk a nome di Casarano. Un cast di alto livello, dunque, per un progetto originale, unico, e un repertorio che andrà a rivisitare la canzone d’autore nazionale e internazionale in una serata che promette emozioni. Teatro dell’evento, come sempre, il palco allestito all’esterno del Centro Laber, l’ex caseificio di Berchidda trasformato in luogo di produzione e promozione dell’arte, della musica e della cultura. Ed è proprio tra le finalità della serata del 24 giugno 2016 quella di portare attenzione e risorse all’ambizioso progetto di riconversione di questa struttura su cui è impegnata da anni l’associazione Time in Jazz: una causa a favore della quale spenderanno il loro sforzo artistico i musicisti artefici di questa edizione numero cinque di “La prima rondine“.

Paolo Fresu

Paolo Fresu

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *