33^ edizione Ittiri Folk Festa – Dal 20 al 23 luglio 2018

Dal 20 al 23 luglio 2018 si svolgerà ad Ittiri l’edizione numero 33 di Ittiri Folk Festa, il Festival internazionale del folklore, un evento organizzato dall’associazione Ittiri Cannedu, che ogni anno sa indossare colori diversi, sa adattarsi ai tempi con tante iniziative, ma resta fedele allo spirito originale: creare un’occasione di incontro, di scambio di culture e tradizioni, guardando a 360 gradi verso il resto del mondo. Ittiri Folk Festa va oltre gli spettacoli proposti sui palchi e per le vie del centro, ed utilizza le similitudini per favorire i rapporti e le diversità per arricchire i rapporti.

In questa edizione è prevista un’anteprima il 19 luglio 2018 ad Alghero, mentre la chiusura si svolgerà il 24 luglio 2018 a Thiesi.

Sudafrica e Austria saranno due di paesi ospiti per la 33^ edizione, che porteranno in Sardegna le vivaci danze zulu a quelle bavaresi, dove gli uomini battono le mani sulle gambe e le suole delle scarpe. Due culture agli antipodi che invece conviveranno e si confronteranno in questo splendido festival internazionale dedicato al folclore.

33^ edizione Ittiri Folk Festa

Lampi di colore a Ittiri Folk Festa. Sono quelli dei costumi dei gruppi che arrivano ogni anno a Ittiri da tutti i Continenti e dalle diverse parti dell’isola per uno dei festival sardi più longevi in assoluto. Sono i colori delle danze e della musica, delle emozioni e dei sentimenti. Il camaleonte, simbolo scelto per l’edizione di quest’anno, sa “indossare” tutti i colori, senza discriminazioni: si adatta all’ambiente circostante ma resta se stesso, come fosse invulnerabile. Come in fondo hanno sempre fatto i sardi. Il camaleonte ha gli occhi che ruotano di 360 gradi e quindi ha una visione completa del mondo circostante.

L’edizione numero 33 di Ittiri Folk Festa sarà un evento da non perdere, che per 4 giorni porterà ad Ittiri la cultura di numerosi popoli provenienti da tutto il mondo!

L’anteprima dell’edizione 2018 sarà ospitata ancora una volta da Alghero, nella Riviera del Corallo: il 19 luglio 2018 piazza Lo Quarter sarà animata da “In Alghero Folk International” con alcuni dei gruppi stranieri e sardi che prenderanno parte poi ai quattro giorni di Ittiri, il fulcro della manifestazione. La chiusura del 24 luglio si svolgerà invece a Thiesi presso l’anfiteatro Seunis con  l’evento “mesumundu in Thiesi”. La chiusura del festival è organizzata in collaborazione con Su Consonu Santu Juanne de Thiesi.

Come ormai consuetudine durante Ittiri Folk Festa sarà assegnato anche il Premio Zenìas (16^ edizione) ad una persona o istituzione che ha promosso l’isola.

Gli ospiti della 33^ edizione: Sudafrica e Austria

I primi due gruppi stranieri dell’edizione numero 33 dell’Ittiri Folk Festa sono Sudafrica e Austria.

Non è certo una novità l’arrivo di un gruppo dal continente africano, ma il gruppo che arriva, Sidlangaloludzala, nella provincia sudafricana del Mpumalanga, pur essendo nato appena dieci anni fa si è già distinto per le capacità di coinvolgere i giovani nel portare avanti la tradizione. Il gruppo è formato da ben 30 elementi diretti da Sibusiso Nkosi. Corposo il repertorio, che va dai canti africani alle danze zulu e alla altrettanto energetica Sizingili. Ci sono anche danze eseguite dalle donne: la Umgiyo e la più atletica Ngadla dove i piedi vengono sollevati oltre la testa.

Gruppo solo maschile invece quello dello Steirischer Schwung che arriverà con una ventina di elementi. Il nome significa slancio stiriano, infatti la formazione viene da un Land nel sud-est dell’Austria, ai confini con la Slovenia e propone la danza bavarese.

Tra i gruppi sardi presenti Ottana, Orgosolo e Dorgali

Maschere e danze, musica e storie tramandate. Ittiri Folk Festa è molto più di occasionali spettacoli, perché consente ai gruppi stranieri di immergersi nella vita sarda. Tutto questo darà vita ad un’amichevole scambio di arte e tradizioni. Al festival internazionale partecipano ovviamente anche alcuni gruppi sardi.

Saranno presenti “Sos Merdules Bezzos de Otzana“, associazione costuita una ventina d’anni fa da un gruppo di anziani che grazie alla conoscenza del Carnevale Ottanese hanno potuto coinvolgere un gruppo di giovani compaesani. Oggi i soci sono una cinquantina. Porteranno la tradizione carnascialesca delle maschere di “Su Boe”, che rappresenta l’animale bue, e “Su Merdule”, che invece rappresenta l’uomo il vecchio bovaro.

Presente anche il Gruppo folk Murales di Orgosolo che ha l’obiettivo di tutelare e valorizzare la cultura locale. In particolar modo la lingua, al canto a tenore, al ballo e al costume. Il nome dell’associazione richiama il fenomeno moderno del muralismo sviluppatosi a Orgosolo negli anni 70. “Murales” vuole sintetizzare l’apertura alla modernità e al mondo forti e consapevoli dell’identità di orgolesi e di sardi.

Ci sarà anche il Gruppo Folk Tiscali di Dorgali, associazione composta da 40 soci. Il gruppo sardo vuole essere un vero Centro di Cultura orientato alla ricerca storica seria e puntigliosa, oltre che al rispetto delle peculiarità che caratterizzano tutta la tradizione dorgalese. Non ultima la completezza e l’eleganza del costume indossato nelle sue varianti unito alla sobrietà, alla compostezza e allo stile nell’esecuzione dei balli.

33^ edizione Ittiri Folk Festa - Dal 20 al 23 luglio 2018

33^ edizione Ittiri Folk Festa – Dal 20 al 23 luglio 2018

Per maggiori informazioni visitate anche:

Dove si trova Ittiri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.