Tratalia a schidoni – Tratalia allo spiedo

Oggi appuntamento con la rubrica della cucina su Sardinia Turismo. Vi vogliamo presentare una delle delicatezze più sfiziose della cucina pastorale sarda è la “tratalia” allo spiedo, ovvero le interiora dell’agnello cotte allo spiedo.

La Tratalia è una tipica pietanza dei pastori che solitamente veniva preparata insieme all’arrosto di agnello.

La preparazione si effettua infilzando dapprima le corate (polmoni, cuore, fegato ecc) tagliate a toccheti, grandi abbastanza per essere infilate nello spiedo. Successivamente si procede con una prima cottura sulla brace che non deve essere troppo lunga per far sì che le interiora rimangano un po’ al sangue. Si toglie quindi lo spiedo dalla brace e si procede ad arrotolare con cura gli intestini attorno allo spiedo, cercando di coprire tutte le parti sottostanti, dopo di chè si avvolge il tutto con la rete di grasso. Si procede quindi con la seconda cottura alla brace, che sarà pronta quando la Tratalia avrà assunto un colore bello ambrato, la rete si sarà sciolta e gli intestini saranno diventati belli croccanti.

La Tratalia và mangiata bella calda, appena cotta. E’ veramente una delizia, provare per credere!

Piatto di Tratalia

La cottura della Tratalia

Per le foto e la descrizione si ringrazia:

Su Furriadroxu

Le foto ed i diritti di autore sono e restano di proprietà degli autori.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *