Giornata FAI di Primavera 2013 – Le tappe in Sardegna

I giorni di Sabato 23 e Domenica 24 Marzo 2013 in tutta Italia saranno dedicati alla “Giornata FAI di Primavera 2013“. Due giorni alla scoperta del grandissimo patrimonio culturale italiano. Dopo il grande successo dello scorso anno, anche per il 2013 la Sardegna apre le porte dei suoi monumenti a tutti coloro che hanno voglia di respirare la cultura della Sardegna nelle città di Cagliari, Nuoro, Sassari, Alghero e Tempio Pausania.

Come detto lo scorso anno l’iniziativa ha avuto molto successo con l’Area Archeologica di Tuvixeddu della città di Cagliari che risultò essere il luogo più visitato d’Italia nei due giorni dedicati alla Giornata FAI di Primavera.

Quest’anno nel capoluogo sardo oltre alla Necropoli di Tuvixeddu sarà possibile ammirare gli splendidi giardini di Villa Devoto e di Villa Mazzella, accompagnati dagli apprendisti Ciceroni della Scuola secondaria di primo grado “Foscolo”. Il giorno di visita è Domenica 24 Marzo dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

A Nuoro invece sarà possibile visitare il complesso naturalistico e architettonico della Direzione Artiglieria conosciuto anche come Caserma Loy. Si tratta di un grande complesso di oltre sei ettari situato nel cuore della città, ora destinata a diventare campus universitario. La Caserma Loy venne costruita tra il 1934 e il 1936 per ospitare un reparto di artiglieria del regio esercito, ed è costituita da diverse palazzine e capannoni immersi in un vasto parco che è anche il più grande polmone verde della città. E’ stata per molto tempo una sorta di cittadella che ospitava al suo interno, oltre al personale militare, anche decine di artigiani, la cui opera ne garantiva la piena autonomia. La struttura resterà aperta Domenica 24 Marzo dalle 10 alle 19.

A Sassari sarà possibile visitare il Politeama Sassarese, una struttura risalente alla fine dell’800 che è la testimonianza dello stile di vita della città da allora in poi. Sarà possibile visitare la struttura nella giornata di Sabato 23 Marzo dalle 17 alle 20, mentre io giorno successivo dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 solo per gli iscritti FAI sarà possibile effettuare delle visite guidate.

A Tempio Pausania, nella frazione di Nurchis, sarà possibile visitare la Fontana monumentale: “Funtana D’Ignò” con annesso un vecchio lavatoio pubblico. Il corpo della fonte, costruita presumibilmente alla fine del XVIII secolo, è stata oggetto di un parziale restauro. Si presenta a tutt’oggi in buono stato di conservazione, eseguita con buona fattura soprattutto nella muratura. In particolare, alcuni elementi in granito denotano pregevoli lavorazioni realizzate con rara perizia e maestria dagli esperti scalpellini dell’epoca. La struttura resterà aperta Domenica 24 Marzo dalle 10 alle 19.

Ad Alghero saranno visitabili i Giardini Giuseppe Manno ed il Museo Casamanno, situato ad appena 300 metri dai giardini. Il Museo è dedicato a Giuseppe Manno, grande storico e politico algherese, segretario privato di Carlo Felice e Primo ufficiale della Segreteria di Stato. La struttura è gestita dalla Fondazione di ricerca Giuseppe Siotto e possiede un percorso espositivo che si snoda su 11 sale al cui interno è presente un considerevole patrimonio comprendente libri antichi, arredi, quadri, manoscritti, documentazione originale di assoluto rilievo storico e il busto, opera del Canonica, della statua raffigurante Giuseppe Manno presente presso i giardini a lui intitolati. Il giorno di visita è Domenica 24 Marzo dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Un appuntamento veramente interessante è quello di Siurgus Donigala dove si svolgerà un evento esclusivo per Iscritti FAI, ovvero una gita culturale nei territori di Siurgus Donigala e Goni. In questa zona troviamo infatti un interessante insediamento megalitico nuragico che sorge in un territorio di basse colline nella zona sud della Sardegna. Il sito più importante è Su Nuraxi, nel cui mastio è stato recentemente rinvenuto un complesso sepolcrale. Altri elementi di pregio del centro storico sono le splendide chiese di San Teodoro, di probabile origine bizantina, di Santa Susanna e di San Francesco. Per gli iscritti l’appuntamento è per Sabato 23 Marzo dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17.30.

Si ricorda che le aperture di questi splendidi luoghi che arricchiscono il patrimonio culturale della Sardegna sono tutte a cura di volontari FAI che si impegnano con passione per l’ottima riuscita dell’evento. Si richiede quindi a tutti i visitatori la massima collaborazione e di seguire le indicazioni fornite per le visite nei diversi luoghi. Nel caso in cui ci fossero delle code troppo lunghe la chiusura dei Beni culturali potrebbe essere anticipata.

Per maggiori informazioni sugli eventi in programma non solo in Sardegna ma in tutta Italia è possibile visitare il Sito Web ufficiale del FAI selezionando la regione di vostro interesse.

Giornata FAI di Primavera 2013 in Sardegna

Giornata FAI di Primavera 2013 in Sardegna

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *