I 10 migliori ristoranti della Sardegna consigliati dai lettori di “The Guardian”

Lo scorso 30 Luglio il quotidiano britannico “The Guardian” ha stilato una classifica dei 10 migliori ristoranti della Sardegna consigliati dai propri lettori. L’elenco comprende ristoranti, pizzerie e agriturismi della nostra bellissima Isola dove, a detta degli inglesi, è possibile approfittare delle generose porzioni di cibi fatti in casa per soddisfare si il proprio appetito.

Nell’elenco stilato da “The Guardian” troviamo anche uno dei nostri amici di sempre, Su Furriadroxu, dove secondo i turisti inglesi è impossibile ottenere il tavolo senza prenotazione, ma ne vale la pena perchè si mangia sotto un cielo pieno di stelle, il cameriere è lo stesso anno dopo anno e spiega il menu con vera passione. Il cameriere che spiega menù con passione è Andrea, il proprietario di Su Furriadroxu, ed anche noi vi assicuriamo che vale veramente la pena degustare i loro piatti tipici campidanesi.

Su Furriadroxu - Ristorante tipico sardo

Su Furriadroxu – Ristorante tipico sardo

Ecco quadi seguito una traduzione dei ristoranti consigliati da “The Guardian:

Su Furriadroxu, Pula: Se siete a Pula (circa 30 km a sud di Cagliari, con spiagge, onde e grande windsurf), guardare oltre la porta di questo posto situato in una stradina nei pressi della piazza principale del paese. E’ impossibile ottenere il tavolo senza prenotazione, ma vale la pena aspettare un giorno per un posto come questo: si mangia sotto un cielo pieno di stelle, il cameriere è lo stesso anno dopo anno e spiega il menu con vera passione. Mi consiglia di maialino da latte allo spiedo, lo spezzatino di cinghiale in salsa di vino rosso, ravioli di ricotta e zafferano fatti in casa in crema di formaggio e salsa d’arancia. La signora Bruna è il proprietario orgoglioso, con la figlia e il figlio gestione del business. Indirizzo: Via XXIV Maggio, Pula

S’Imbiligu, vicino a Bosa: Un agriturismo a conduzione familiare, dove la gente è cordiale, il cibo è squisito, fresco, semplice e creativo, con gli ingredienti che sono prodotti all’interno dell’azienda. Per 25€ a testa si può degustare un menu fisso di otto antipasti (zucchine fritte, asparagi selvatici sott’olio, panadas, due formaggi diversi, salumi), i ravioli di patate viola, porchetta e insalata di cetrioli e pomodori, seguiti da seadas. Tutto mangiato su una terrazza sotto le stelle, con le luci del villaggio in lontananza, ascoltando i suoni di grilli e rane.

Quintilio bar, vicino ad Alghero: Quintilio, a sud di Alghero, offre essenzialmente due scelte (carne o pesce), ma la mancanza di scelta non vuol dire che non sia un viaggio altamente raccomandato nella zona. Il bar/ristorante può ospitare circa 120 persone, ed è sempre pieno di gente del posto. La carne ed il pesce sono di provenienza locale e vengono cucinati generalmente su un barbecue. L’antipasto di cozze è incredibile! La vista verso la penisola di Capo Caccia è mozzafiato, e se siete lì al tramonto le opportunità fotografiche valgono da sole il viaggio.

Les Arenes, Alghero:  Provate la sua pizza al metro lunga, spumeggiante, con radicchio e gorgonzola dolce o melanzane arrosto. Oppure fatevi tentare da un’arrabbiata di penne al dente con abbondante peperoncino.

Hotel Su Gologone per spiedo maialino: Per la migliore cucina tradizionale sarda è da non perdere il bellissimo hotel Su Gologone, con il suo ristorante giustamente famoso per i meravigliosi arrosti, soprattutto il maialino da latte, che viene cucinato alla perfezione in un enorme camino. Le porzioni sono enormi, il servizio è eccellente e l’ambiente non potrebbe essere migliore.

Agriturismo Villa degli Ulivi, provincia di Oristano: Agriturismo Villa degli Ulivi è una fattoria dove il cibo è così magnifico che rischia di farvi dimenticare il vostro locale italiano preferito per sempre. Si consigliano ravioli fatti a mano con spinaci e ricotta delicata ed agnello cucinato con le prugne secche.

Mercato di San Benedetto, Cagliari: In qualsiasi situazione un giro in questo mercato grande vale sempre la pena. Pieno zeppo di prodotti freschi con arcobaleni di frutta e verdura, montagne di formaggio e lunghi banchi di carne e pesce. Sempre pieno di gente del posto, dice di essere il più grande mercato coperto in Italia ed è un tesoro per un foodie in vacanza in cerca di prodotti locali.

Culinary Cagliari: Nel centro di Cagliari trovate amaretti sardi, dolci alle mandorle e arancio oppure il classico maialino da latte coon la sua crosta croccante e super salata.

Sushi a Luigi Pomata, Cagliari: Per qualche ragione, Cagliari è un hotspot per i ristoranti in stile giapponese e Luigi Pomata in fondo a Viale Regina Margherita è probabilmente il migliore.

Agriturismo L’Agliuledda, nell’entroterra di Porto San Paolo, vicino a Olbia: Assicurati di arrivare con molto appetito per il menù ricco che verrà proposto, antipasti, primi, due piatti di carne e dolci enormi, per una sovrabbondanza della favolosa cucina locale. L’ambiente, nascosto tra le colline, è magico ed ogni tavolo all’aperto ha un’amaca!

Agriturismo L'Agliuledda

Agriturismo L’Agliuledda

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *